Sequestro prodotti irregolari San Secondo di Pinerolo, operazione della GdF

La Guardia di Finanza di Torino ha sequestrato nei giorni scorsi oltre cinquemila articoli, tra accessori per l’abbigliamento e di bigiotteria, tutti potenzialmente pericolosi per la salute

La Guardia di Finanza di Torino ha sequestrato nei giorni scorsi oltre cinquemila articoli, tra accessori per l’abbigliamento e di bigiotteria, tutti potenzialmente pericolosi per la salute degli ignari acquirenti.
Secondo quanto spiegato, i Finanzieri della Compagnia di Pinerolo, che hanno condotto l’intervento, hanno controllato un emporio di San Secondo di Pinerolo dove sono stati rinvenuti migliaia di prodotti in vendita sprovvisti delle più basilari informazioni utili alla tutela del consumatore, quali la provenienza, le modalità di utilizzo, le indicazioni in lingua italiana del prodotto nonché l’eventuale presenza di materiali o sostanze pericolose.
In base a quanto appurato, il punto vendita, gestito da un’imprenditrice di origine cinese, commercializza articoli di varia natura, tra cui prodotti per la cura della persona, accessori per l’abbigliamento e articoli di bigiotteria. Al termine dell’intervento, sono stati circa cinquemila gli articoli sequestrati, mentre la titolare dello store, tra l’altro già nota per fatti analoghi, rischia sanzioni sino a 25mila euro.
L’operazione rientra nel quadro delle attività svolte dalla Guardia di Finanza a tutela dell’economia legale e sono finalizzate a preservare il mercato dalla diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza imposti dalla normativa nazionale ed Europea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here