Sgombero campo nomadi Borgaretto di Beinasco, fine di un percorso iniziato nel 2010

Alle 8.30 di ieri, dopo dieci anni, il campo nomadi di Borgaretto ha cessato di esistere.

Alle 8.30 di ieri, dopo dieci anni, il campo nomadi di Borgaretto ha cessato di esistere.
Secondo quanto spiegato, le ruspe hanno cominciato ad abbattere le baracche ancora presenti, con il controllo di Carabinieri e Polizia Municipale. Nell’area c’era ancora una donna anziana all’interno della sua abitazione, che è stata fatta allontanare.
Si chiude così il percorso iniziato tre anni fa dall’amministrazione comunale, in accordo con Prefettura e Forze dell’Ordine, per la chiusura di un campo che negli anni ha provocato malcontento nella frazione. Questa mattina era presente anche l’avvocato delle famiglie nomadi che erano residenti all’interno e il Sindaco Maurizio Piazza, a supervisionare la situazione. Secondo il legale, Gianluca Vitale: “Non c’è stato verso di mediare con il municipio, purtroppo. Questo era un campo che non dava fastidio a nessuno”. Il primo cittadino ha spiegato: “Oggi è l’epilogo di un percorso iniziato nel 2010, quando le famiglie di Borgaretto avevano cominciato a manifestare problemi di sicurezza. Le persone rom non hanno voluto insediarsi nel tessuto urbano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here