Shopping con bancomat rubato Asti, acquisti per quattrocento euro

Il lavoro della Polizia di Stato ha consentito di rinvenire il bancomat rubato e fermare la donna che lo stava utilizzando

PoliziaLa pattuglia della Polizia di Stato – Squadra Volanti della Questura di Asti ieri pomeriggio, nell’ambito dell’attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio, ha identificato e denunciato per ricettazione una donna di 24 anni, residente ad Andria, in Puglia, dopo averla rintracciata in Asti, per le vie cittadine.
Secondo quanto spiegato, alle ore 14.30 circa, una donna che si trovava all’Ospedale Civile di Asti ha chiamato sulla linea di emergenza il 113, denunciando che pochi attimi prima era stata vittima del furto del proprio portafogli, lasciato incustodito all’interno della propria borsa. A parte il denaro contante, la donna lamentava il furto della tessera Bancomat.
In base a quanto appurato, le due Volanti della Polizia di Stato sono intervenute immediatamente, e nel corso dell’intervento, tramite gli alert che sono pervenuti sul cellulare alla donna derubata in seguito all’uso fraudolento del Bancomat, si sarebbe riusciti ad individuare un negozio di abbigliamento di corso Alfieri, dove qualcuno aveva utilizzato proprio la tessera rubata.
I poliziotti sono riusciti ad acquisire la descrizione dell’utilizzatrice del bancomat e quindi a rintracciare per le vie cittadine e bloccare una donna, una 24enne pugliese, nella cui borsetta, oltre al Bancomat rubato, restituito alla proprietaria, veniva recuperata merce per il valore di circa 400 euro che era stata acquistata nel frattempo dalla donna con la tessera rubata ed è stata sequestrata.
Dopo il fotosegnalamento, dal quale sono emersi alcuni precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, a carico della donna è stato adottato dal Questore di Asti il Foglio di Via obbligatorio dal comune di Asti, con divieto di farvi ritorno.