Situazione Castello Reale di Moncalieri, riapre la parte gestita dai Carabinieri

L'accordo è stato siglato ufficialmente ieri mattina nella sala riunioni del castello tra il Sindaco Paolo Montagna e il Colonnello del Reggimento, Stefano Russo

Il Castello Reale di Moncalieri riapre al pubblico. Non la parte chiusa a gennaio dal Ministero dei Beni Culturali, e per la qual cosa ancora non ci sono novità da Roma, ma la (grande) porzione gestita dall’Arma dei Carabinieri. Il Castello, come si sa, è sede del I reggimento Piemonte. Qualcuno l’ha definito la caserma più bella d’Italia. E da giugno sarà visitabile a tutti, attraverso visite guidate, eventi e manifestazioni culturali e sociali. L’accordo è stato siglato ufficialmente ieri mattina nella sala riunioni del castello tra il Sindaco Paolo Montagna e il Colonnello del Reggimento, Stefano Russo. Un traguardo che arriva dopo mesi di lavoro e il via libera essenziale dal comando generale dell’Arma di Roma. In una prima fase saranno visitabili alcune zone del castello: gli infernotti, la piazza d’armi, sale riunioni, scaloni e giardino. Nel corso del tempo, eventualmente anche con l’aiuto dei privati stessi che organizzeranno eventi, si punta a riqualificare altre ali del maniero e renderle a loro volta aperte al pubblico. L’ipotesi per il primo giorno di apertura è il 2 giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here