Situazione Embraco Riva di Chieri, azienda conferma licenziamenti

L'azienda ha fatto sapere di non voler tornare sui propri passi e di voler confermare i 500 licenziamenti, attuando dei contratti part time fino, in pratica, alla chiusura dello stabilimento.

Precipita la situazione Embraco. Nella mattinata di ieri, l’incontro tra le parti previsto a Roma alla presenza del ministro Calenda non ha portato alla tanto sospirata buona notizia, anzi. L’azienda ha fatto sapere di non voler tornare sui propri passi e di voler confermare i 500 licenziamenti, attuando dei contratti part time fino, in pratica, alla chiusura dello stabilimento.
Una presa di posizione che ha scatenato l’ira sia delle istituzioni che dei lavoratori: in mattinata hanno bloccato le strade vicino a Riva di Chieri provocando code e rallentamenti in tutta la zona. I lavoratori hanno anche proclamato quattro ore di sciopero. L’ira è dei Sindacati che hanno bollato la posizione dell’azienda come inaccettabile, visto che sono state rifiutate tutte le alternative che comprendevano l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here