Situazione Mahle La Loggia, ritirati i licenziamenti

L'azienda ha accettato di accedere alla cassa integrazione per un anno, revocando i licenziamenti ad una settimana dalla fine della procedura per trovare una conciliazione

Respirano i circa 200 lavoratori della Mahle di La Loggia. L’azienda ha accettato di accedere alla cassa integrazione per un anno, revocando i licenziamenti ad una settimana dalla fine della procedura per trovare una conciliazione. Dal 7 febbraio infatti, i lavoratori potevano essere licenziati senza se e senza ma. Nell’accordo firmato al Mise oggi, 30 gennaio, si parla di un anno di cassa in cui l’azienda avvierà una procedura di riconversione delle maestranze. In attesa di eventuali sviluppi con altre realtà industriali. Una buona notizia, dopo settimane di passione e paura da parte dei lavoratori. La strada è ancora lunga, ma c’è più ottimismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here