Situazione Michelin Fossano, incontro all’Unione industriale di Torino

FIOM LogoIeri, all’Unione industriale di Torino, si è svolto un incontro sulla Michelin, che nei giorni scorsi aveva presentato un piano industriale che prevede la chiusura dello stabilimento di Fossano e 570 esuberi in Italia.
Nel corso dell’incontro, i sindacati hanno chiesto all’azienda di confermare tutti i circa 300 lavoratori interinali e di rimandare al 2017 il piano di ristrutturazione dello stabilimento di Fossano e i rappresentanti italiani dell’azienda hanno accolto le richieste, rendendosi in questo modo disponibili a discutere il piano presentato.
Barbara Tibaldi, segretaria provinciale della Fiom-Cgil di Cuneo, dichiara: “Non siamo soddisfatti, ma l’accoglimento da parte dell’azienda delle nostre due richieste va inteso come un segnale di serietà e di buona volontà nella prosecuzione della discussione. Intanto però le mobilitazioni dei lavoratori vanno avanti: domani sono previste quattro ore di sciopero, e i lavoratori dello stabilimento di Fossano si fermeranno anche giovedì o venerdì con manifestazione fino davanti al Comune”. (m.ramb.)