Situazione Telis Scarmagno, a rischio 167 lavoratori

FIOMLa Telis di Scarmagno ha richiesto la cessazione di attività e ha fatto partire le procedure di licenziamento per tutti i 167 lavoratori che, da marzo 2013 quando un incendio distrusse la fabbrica, non sono più potuti rientrare al lavoro, tranne una decina, e vivono grazie agli ammortizzatori sociali.

 

La richiesta è stata inviata a Regione e vertici sindacali nel pomeriggio dell’altro ieri e già ieri sono state attivate tutte le procedure per organizzare in tempi strettissimi assemblee e Il 3 luglio si terrà a Torino un vertice tra azienda Fim, Fiom e Uilm e l’assessore regionale al Lavoro, Giovanna Pentenero: un incontro per capire che fine hanno fatto le ipotesi di ricollocazione, le nuove imprese, gli imprenditori interessati che si sono susseguiti negli ultimi due anni.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

(M.ram.)