Spaccio droga Chivasso, rifornivano il mercato con cocaina e marijuana

La banda avrebbe distribuito circa 200 grammi di cocaina purissima al mese, circa 600 dosi al dettaglio.

carabinieriI Carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno eseguito, nelle province di Torino e Biella, un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Ivrea, nei confronti di sette italiani indagati per detenzione e spaccio di cocaina (quattro misure di custodia cautelare in carcere e tre obblighi di dimora e firma).
Secondo quanto spiegato, il gruppo, guidato da due fratelli, deteneva il monopolio dello spaccio di droga nel chivassese, soprattutto a studenti, anche minorenni. Sono state eseguite undici perquisizioni. La banda avrebbe distribuito circa 200 grammi di cocaina purissima al mese, circa 600 dosi al dettaglio.
In base a quanto appurato, tre complici dell’organizzazione sono stati sottoposti all’obbligo di dimora e firma e altri quattro sono stati denunciati a piede libero. La banda da qualche tempo era diventata il punto di riferimento per l’acquisto di cocaina e marijuana. Le ordinazioni avvenivano tramite telefono, sms o messaggi vocali con WhatsApp e per sfuggire a eventuali intercettazioni telefoniche, la banda utilizzava un linguaggio criptico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here