Spaccio droga Leinì, arrestati tre giovani insospettabili

800px-Marijuana_growing_Islamabad_01Un operaio, un autista e uno studente sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Leinì per spaccio di droga. Tre insospettabili che avrebbero arrotondato le proprie finanze con la marijuana e l’hashish. Il primo è originario di Fiano, un ragazzo di 21 anni, operaio con il vizio della cannabis, è stato arrestato dopo che i militari hanno fermato un suo cliente. Nella memoria del suo telefono, i Carabinieri avrebbero trovato decine di telefonate e messaggi con il suo pusher di fiducia. A casa del 21enne, i militari avrebbero trovato 2 buste in cellophane contenenti 115 grammi marijuana, con la scritta “100” e “ATOMICA”. L’operaio è stato collocato ai domiciliari. Il secondo è un ragazzo di 21 anni, abitante a Ciriè, studente, arrestato dopo che i Carabinieri avrebbero sequestrato a casa sua 115 grammi di marijuana, suddivisa in dosi. A rivelare il nome del venditore di droga sarebbero stati alcuni clienti che sono stati intercettati dai Carabinieri. L’uomo è stato collocato ai domiciliari. Infine il terzo caso riguarda un uomo di 37 anni, autista, abitante a Rivoli, che sarebbe stato tradito dai suoi clienti, gli uomini fermati dai militari durante un controllo antidroga Leinì avrebbero rivelato il nome del loro venditore di fiducia. L’uomo è stato arrestato dopo che i Carabineri avrebbero trovato a casa sua 55 grammi di hashish. L’autista è stato collocato ai domiciliari. Massimiliano Rambaldi Foto: wikipedia.org