Spaccio hashish e marijuana Alba, denunciato baby pusher di 15 anni. Arrestati madre e compagno

La coppia, su disposizione del P.M. della Procura della Repubblica di Asti, è stata arrestata e condotta in carcere

img-20170207-wa0015E’ stata messa a segno dai Carabinieri un’importante operazione antidroga, ieri mattina, tra le province di Cuneo ed Asti, culminata con la denuncia di un minore, l’arresto della madre e del suo convivente, con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti.
Secondo quanto spiegato, il tutto è iniziato ad Alba prima dell’ingresso a scuola, dove i Carabinieri, in collaborazione con le unità cinofile della Polizia Penitenziaria di Asti, in pieno accordo con i dirigenti scolastici, stavano eseguendo controlli al fine di prevenire la diffusione delle sostanze stupefacenti tra gli studenti.
Presso un istituto superiore scolastico albese i cani antidroga della Polizia Penitenziaria avrebbero fiutato con insistenza lo zaino di uno studente al cui interno i militari avrebbero rinvenuto e sequestrato in totale 12,5 grammi di marijuana e 5 grammi di hashish, già suddivisi in dosi e pronte per lo spaccio.
Il ragazzo, un 15enne abitante in provincia di Asti, è stato poi accompagnato in caserma e denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Torino per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Immediatamente però l’attenzione dei Carabinieri si è spostata nel territorio di competenza della Compagnia di Villanova d’Asti dove il minore indagato abita con la madre (42enne di Torino) e ed il compagno di lei (41enne di Sanremo) al fine di estendere la perquisizione per la ricerca di ulteriori sostanze stupefacenti illecitamente detenute.
In base a quanto appurato, qui i Carabinieri di Alba e Villanova avrebbero sequestrato altre dosi di marijuana ed hashish nella stanzetta del minore per un totale di altri 12 grammi. Ma la sorpresa per gli investigatori è giunta subito dopo, quando, scesi nella cantina dell’abitazione sarebbe stata rinvenuta una vera e propria serra domestica, attrezzata di tutto punto per la coltivazione della marijuana.
Sono state sequestrate una quarantina di piante, alcune alte sino a mt. 1,20 ed altre ancora messe da poco a dimora, numerosi semi di canapa indiana, 220 foglie di marijuana già essiccate e pronte per essere spacciate, lampade alogene, due deumidificatori per creare il clima necessario allo sviluppo delle piante, terriccio e concimi speciali, quattro grinder per triturare le foglie di marijuana e vario materiale atto al trattamento e confezionamento della droga.
La coppia, su disposizione del P.M. della Procura della Repubblica di Asti, è stata arrestata e condotta in carcere (la donna a le Vallette di Torino e l’uomo a Quarto d’Asti), nel frattempo però le indagini sul loro conto e sul minore da parte dei Carabinieri delle Compagnie di Alba e Villanova d’Asti sono tuttora in corso per delineare meglio l’entità dell’attività illecita di coltivazione e spaccio di droga dai tre posta in essere in ambito scolastico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here