Spaccio marijuana e hashish Torino, fermato durante i controlli dei Carabinieri

Nell’abitazione dell’uomo i militari dell’Arma avrebbero inoltre rinvenuto quasi 6 kilogrammi di hashish e 50 grammi di marijuana, nascosti in una sacca all’interno dell’armadio della camera da letto, un bilancino di precisione e 160 euro in contanti

Usciva dall’abitazione soltanto per spacciare velocemente sotto casa, dopo aver dato appuntamento ai clienti. L’ennesimo trucco messo in atto per smerciare droga non è però passato inosservato ai Carabinieri in borghese del nucleo operativo della compagnia Torino San Carlo, che hanno documentato in diretta lo scambio stupefacente-denaro.
Secondo quanto spiegato, un uomo è stato così arrestato mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura come assuntore. Nell’abitazione dell’uomo i militari dell’Arma avrebbero inoltre rinvenuto quasi 6 kilogrammi di hashish e 50 grammi di marijuana, nascosti in una sacca all’interno dell’armadio della camera da letto, un bilancino di precisione e 160 euro in contanti.
In base a quanto appurato, nelle ultime settimane sono numerosi i servizi antidroga disposti su tutto il territorio metropolitano dal comandante provinciale dei Carabinieri di Torino, al fine di contrastare le nuove tecniche utilizzate dagli spacciatori per sfuggire alle misure anti-Covid che limitano inevitabilmente gli spostamenti, come quella di un rider finito in trappola il 25 marzo scorso, che si spostava nel capoluogo piemontese in moto con la scusa del cibo a domicilio, consegnando invece cocaina e marijuana oppure quella dei due pusher, che qualche giorno fa sono stati sorpresi mentre calavano le dosi di droga dal balcone di casa al quarto piano di un palazzo nell’hinterland di Torino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here