Spesa sospesa a Torino, la proposta del Consigliere Silvio Magliano

Regoliamo la possibilità, per i cittadini, di acquistare prodotti (non solo alimentari) da lasciare a disposizione di persone che si trovano in condizioni di bisogno, una misura utile e urgente alla luce del crescente numero di famiglie che si stanno trovando in drammatica difficoltà e visti i sempre più frequenti casi di odiose speculazioni sui prezzi.

Riceviamo e pubblichiamo l’interessante proposta dal Consigliere Regionale Silvio Magliano.
“Spesa sospesa anche a Torino: lancio questa proposta con convinzione, alla luce di una situazione sempre più grave e già, per tanti, drammatica. Garantiamo e regoliamo la possibilità, per chi può e desidera farlo, di acquistare e lasciare “sospesi” prodotti, alimentari e non solo, che potranno poi essere consegnati alle persone che si trovano in condizioni di immediato bisogno.” – spiega Magliano. – “Dopo tre settimane di emergenza sono sempre più numerosi i cittadini che si trovano in situazione di necessità: una necessità immediata e drammatica, com’è immediata e drammatica la condizione di una famiglia che fa fatica a mettere insieme il denaro necessario a fare la spesa.”
“Se l’emergenza alimentare è in questo momento arginata grazie alla preziosa opera di tante Associazioni, oltre al cibo cominciano a esserci altri bisogni, quali l’acquisto di prodotti per la pulizia della casa e per la cura della persona. Dobbiamo pensare anche a questo.” – continua. –  “In questi giorni stanno cominciando a moltiplicarsi le segnalazioni di aumento ingiustificato dei prezzi di beni di prima necessità presso negozi, mercati e supermercati. Una speculazione odiosa, un atto di vero e proprio sciacallaggio. Di contro, sono tanti i cittadini che mi stanno chiedendo informazioni sulla possibilità di compiere un atto di generosità verso persone meno fortunate.”
“Ogni azione che vada a sommarsi ai buoni spesa che saranno forniti dallo Stato tramite i Comuni è oggi la benvenuta.”
Foto: Archivio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here