Stalker Torino, pedinava la ex grazie al GPS sul cellulare

L’operazione è stata condotta dai Carabinieri di Torino.

 

Secondo quanto ricostruito, un 33enne di Chieri pedinava la ex fidanzata tramite il sistema GPS inserito illegalmente nel suo telefono cellulare

 

Il giovane impiegato, evidentemente, non si rassegnava alla fine della lo storia, tanto che durante il giorno perseguitava la donna anche con telefonate ed sms.

 

Ma c’è di più. L’abuso, infatti, non si limitava al solo utilizzo improprio del telefono, ma si estendeva anche a quello di Facebook, rispetto al quale l’uomo tentava di entrare in contatto con lei grazie a falsi profili creati per l’occasione.

 

Lo stalker è stato quindi arrestato dai militari e dovrà rispondere di atti persecutori ai danni della sua “bella”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

 Leggi anche:

Arresto donna stalker Chieri Torino, 46enne perseguitava ex fidanzato e nuova compagna

Arresto stalker Bruino, maltrattamenti continui contro la ex convivente e non solo

Donna uccisa a Vercelli, il marito confessa ma le indagini sono ancora aperte

Di Redazione