Tentata rapina via Verolengo Torino, aggressione finita nel sangue

aggressioneDue coniugi stavano sistemando un altarino posizionato in via Verolengo quando si è avvicinato un uomo in bicicletta. Quest’ultimo, dopo aver notato la borsa della donna poggiata per terra, se ne sarebbe impossessato. La donna avrebbe cercato di riprenderla ma l’uomo, secondo quanto spiegato, avrebbe sferrato numerosi pugni alla donna e l’avrebbe fatta cadere per terra ferendola. A quel punto, in difesa della moglie, sarebbe accorso il marito. Durante la colluttazione il marito della vittima è rimasto ferito alla gola, attinto da un fendente. L’aggressore avrebbe cercato di allontanarsi, ma sarebbe stato fermato da tre persone intervenute, allarmate dalle grida della donna. Prima di essere definitivamente bloccato, il 46enne avrebbe rotto una bottiglia minacciando tutti coloro che tentavano di avvicinarsi. Nonostante il suo estremo tentativo, sarebbe stato fermato e consegnato agli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia e dell’Ufficio Prevenzione Generale nel frattempo giunti sul posto. Gli agenti hanno poi rinvenuto l’arma e tratto in arresto l’uomo per tentato omicidio e rapina aggravata (m.ramb.)