Tentato furto in appartamento Torino, proprietario chiama la Polizia e sventa il colpo

A loro carico è stato sequestrato un set composto da 7 pezzi di grimaldelli e due ritagli ovali in plastica

polizia-2Avevano citofonato per appurare che non ci fosse nessuno in casa. Poiché il proprietario dell’alloggio non aveva risposto, i due si sarebbero introdotti nello stabile e saliti all’ultimo piano; qui, per sicurezza, avrebbero poi applicato allo spioncino della porta una un ritaglio di carta bianco, ricavata da un pacchetto di sigarette.
Secondo quanto spiegato, i rumori provenienti dal pianerottolo avrebbero insospettito il padrone di casa, già messo in allarme dalla lunga citofonata poco prima ricevuta; pertanto, ha contattato il 113. Gli agenti della Squadra Volanti sono giunti dopo pochissimi minuti presso lo stabile, evitando di fare uso dei dispositivi di segnalazione acustica, e avrebbero sorpreso in tal modo i ladri, che stavano tentando di forzare la porta.
In base a quanto appurato, si tratta di due cittadini georgiani, a Torino senza fissa dimora, di 25 e 35 anni.  A loro carico è stato sequestrato un set composto da 7 pezzi di grimaldelli e due ritagli ovali in plastica, solitamente utilizzati per aprire il mezzo scatto delle serrature. I due, che sono risultati destinatari di ordine di espulsione dal territorio nazionale,  sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso.