Tentata rapina poste Monastero di Lanzo, fanno rotolare la cassaforte in una scarpata per aprirla

Dopo il caso accaduto a Frossasco, tornano più che mai alla ribalta le rapine in ufficio postale. Fondamentale, tuttavia, la scelta approntata dai nuovi rapinatori di turno al fine di aprire la cassaforte: non è un caso, del resto, se a volte si parla di “genio” del crimine.

.

Secondo quanto spiegato, infatti, nella notte di martedì 29 ottobre, i “geniali” malviventi sono riusciti ad estrarre a forza la cassaforte delle poste di Monastero di Lanzo: un vero e proprio armadio blindato, del considerevole peso di 27 quintali.

.

A questo punto, però, i ladri si sono trovati con una bella gatta da pelare: come fare, ora, a forzare il portellone per prelevarne il bramato bottino?

.

Degni dell’ingenuità quasi commovente de “I Soliti Ignoti”, i nostri criminali da strapazzo hanno visto bene di optare per una soluzione quanto meno discutibile: far rotolare l’armadio blindato lungo una scarpata.

.

Detto fatto, il risultato ottenuto dalla scalchignata banda è stato soltanto uno: svegliare tutta la zona, destata dall’incredibile fragore della cassaforte che, come in un fumetto, piena di danaro precipitava lungo il pendio, in stile deposito di Zio Paperone.

.

Resisi conto di quanto combinato e, soprattutto, compresa l’impossibilità di recuperare la situazione, a questo punto i rapinatori non hanno potuto che scegliere di desistere, dandosi ad una inevitabile fuga.

.

Sopraggiunta, quindi, non l’automobile dell’Ispettore Manetta, ma una “vera” pattuglia di Carabinieri, lunghe manovre di recupero hanno permesso ai militari di acquisire il bottino e, il tutto, è stato restituito all’ufficio proprietario.

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tentata rapina banca Nichelino, impiegato mette in fuga i malviventi

Uomo aggredito Barriera di Milano Torino, la compagna gli getta addosso dell’acido muriatico

Ubriachi via Bossolasco Torino, i residenti esasperati: “Quando qualcuno si deciderà ad intervenire?”

Furti via Cardinal Fossati Torino, un residente: “Siamo all’assurdo e nessuno fa nulla”, foto

Di Redazione