Tentato omicidio Asti, butta giù dalla finestra la compagna

PoliziaNella pomeriggio di sabato 2 aprile, personale della volante e della Squadra Mobile ha arrestato un cittadino nigeriano di 24 anni, ritenuto responsabile di tentato omicidio aggravato della convivente di origine nigeriana, di un anno più giovane di lui.
Secondo quanto spiegato, l’uomo, agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, dapprima avrebbe aggredito con un coltello la compagna e successivamente, con l’uso della forza fisica, in base agli accertamenti effettuati, volontariamente l’avrebbe spinta causandone la caduta dalla finestra posta sul lato posteriore dell’abitazione di Corso Alfieri, da una altezza di circa tre metri.
L’immediato intervento della volante, avvertita tramite 113 da una passante, e di seguito degli operatori di questa Squadra Mobile, ha consentito di definire in maniera chiara la dinamica dell’evento delittuoso.
Le dichiarazioni rese dalla parte offesa, il prezioso contributo dei testimoni e tutti gli altri elementi di prova acquisiti dagli Operatori di Polizia, hanno condotto a ritenere non plausibile la caduta accidentale della donna, così come sostenuto in un primo momento dall’uomo. la donna è stata subito trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Asti avendo subito gravi lesioni.
L’arrestato compiute le formalità di rito, è stato ristretto presso la Casa di Reclusione di Asti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.
Foto in evidenza: wikipedia.org