Tentato suicidio Nichelino, disperata per lo sfratto imminente

AmbulanzaUna donna nel pomeriggio intorno alle 18 ha tentato di buttarsi giù da un balcone al primo piano del palazzo comunale di Nichelino, perchè disperata di fronte allo sfratto esecutivo che il 16 di novembre la costringerà ad abbandonare la propria casa, assieme al figlio 20enne.

 

La donna nel corso degli ultimi mesi ha più volte sollecitato il Comune perchè le trovassero una sistemazione, ma purtroppo ad oggi non c’è soluzione. La disperazione l’ha portata oggi a tentare l’estremo gesto, ma fortunatamente l’usciere del Municipio l’ha bloccata in tempo.

 

E’ stata poi portata per accertamenti dal 118 in ospedale. così l’assessore alla casa Marta Marando: “Capisco la disperazione della signora, ma noi stiamo facendo tutto il possibile per trovare una soluzione. Purtroppo la burocrazia  è molto lenta nell’assegnazione delle case popolari. Proprio oggi ho avuto un incontro con l’Atc (l’agenzia che si occupa della gestione delle case popolari, ndr) per cercare di capire lo stato dei fatti. Ci sono 18 alloggi liberi sul nostro comune, ma alcuni di loro vanno ristrutturati, altri saranno assegnati, ma ci vorrà ancora un po’ di tempo”.

Massimiliano Rambaldi