Tentato suicidio Valtournenche, tre sorelle di Carmagnola bloccate dai Carabinieri e dalla Locale

Carabinieri-300x220Dramma familiare in Valle D’Aosta dove tre sorelle tra i 49 e i 72 anni, di Carmagnola, hanno tentato di suicidarsi contemporaneamente. Erano a Valtournenche.

 

I militari ne hanno bloccate due sul ciglio di un muraglione da cui volevano gettarsi, nella frazione di Maen. La terza è stata trovata più a valle dalla Polizia locale, chiusa in auto mentre tentava di togliersi la vita con i gas di scarico.

 

Le due donne che hanno tentato di gettarsi dal muraglione sono state ricoverate nel reparto di psichiatria dell’ospedale Parini di Aosta perché in stato confusionale. L’altra è rimasta intossicata dal monossido di carbonio ed è tuttora in ospedale. Una quarta sorella è stata avvertita dai Carabinieri dell’accaduto.

 

Secondo i primi accertamenti le tre donne hanno cercato di togliersi la vita a seguito di una presunta truffa subita da due avvocati. Lettere in tal senso sarebbero state trovate dai militari.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Treni bloccati per incendio Torino, cause ancora da stabilire e circolazione ripristinata

Incendio palazzo del lavoro via Ventimiglia Torino, causa presumibilmente dolosa

Incendio fabbrica sedie Leinì, le fiamme lambiscono anche le case vicine

Di Redazione