Tira freno di emergenza su treno Asti, aveva anche droga e un manganello telescopico

I due sono stati accompagnati presso gli Uffici di Polizia e sanzionati per aver violato il Regolamento di Polizia Ferroviaria.

PoliziaA bordo dell’ultimo treno regionale diretto ad Alessandria, avrebbero azionato il freno di emergenza senza motivo, forse per divertimento, violando le norme sulla sicurezza ferroviaria, ma il forte fischio ha allertato il personale del Posto di Polizia ferroviaria di Asti, in servizio di vigilanza scalo.
È accaduto la scorsa settimana, verso le 23:30 nella stazione ferroviaria di Asti. Gli autori del gesto, un uomo e una donna italiani e residenti in provincia di Alessandria, sono quindi scesi da una carrozza il cui accesso era stato inibito ai viaggiatori accompagnati dai tre cani che avevano al seguito, ma sulla banchina hanno trovato la Polfer ad attenderli.
Non avendo dato una valida motivazione per aver attivato il freno di emergenza, i due sono stati accompagnati presso gli Uffici di Polizia e sanzionati per aver violato il Regolamento di Polizia Ferroviaria.
Nello zaino dell’uomo, il quale dai primi accertamenti è risultato avere diversi precedenti penali, sono stati poi rinvenuti uno sfollagente telescopico in acciaio ed un coltello, oltre che una piccola quantità di sostanza stupefacente per uso personale nascosta nei vestiti, motivo per il quale è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto di armi e oggetti atti a offendere.