Torino città più cara per servizi pubblici essenziali, lo studio di Federconsumatori

Firma_02-300x200L’ultimo rapporto di Federconsumatori riferito alle spese per  i servizi pubblici essenziali mette Torino in cima alla classifica di quelli più cari d’Italia. La spesa media per famiglia tipo è di 2.760,6 euro, superiore del 15,12% rispetto all’importo medio e del 24,48% rispetto ai valori rilevati a Venezia e ai 2.247 di una coppia con un figlio residente a Milano.

 

I conti sono stati fatti dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, che ha realizzato il terzo rapporto sui costi di cittadinanza analizzando le spese sostenute nel 2014 per usufruire di assistenza sanitaria (prestazioni specialistiche e analisi), trasporti pubblici locali, raccolta rifiuti, asili nido e fornitura di acqua. Con l’aggiunta delle addizionali Irpef comunali e regionali.

 

Tra i costi maggiori l’asilo nido, con 351 euro di media (solo Trieste e Firenze superano Torino con 380 euro, mentre a Roma no si arriva a 200 euro), mentre nel capitolo imposte l’addizionale Irpef è seconda solo a quella di Roma.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

(m.ram.)