Traffico tartarughe A26 Genova-Alessandria, oltre 5mila esemplari trovati in un camion

Pertanto, le 20 tartarughe sono state sequestrate e sottoposte a verifica presso gli enti di competenza.

PoliziaNei giorni scorsi un pattuglia della Polizia Stradale ha fermato un furgone con targa olandese diretto verso il nord Europa, poiché viaggiava superando i limiti di velocità sull’A/26 dei trafori da Genova verso Alessandria, nel tratto sottoposto al controllo del sistema tutor. Gli Agenti della Polizia Stradale Alessandrina sono rimasti increduli quando, controllando il mezzo all’altezza di Ovada, nel vano di carico hanno trovato una serie di scatole contenenti oltre 5.000 esemplari di piccole tartarughe.
Secondo quanto spiegato, gli esemplari rinvenuti si potevano dividere in due tipologie:
tartarughe d’acqua (5.500 esemplari) ossia del tipo che si acquistano in qualsiasi mercatino (in libera vendita e senza vincoli per il trasporto);
tartarughe di terra (20 esemplari) del valore commerciale di circa 1.000 Euro, indicati nella Convenzione sul Commercio Internazionale delle specie in pericolo di estinzione (CITES) e vincolate all’esibizione di documenti attestanti la legittima provenienza quando vengono trasportate.
In base a quanto appurato, il 25enne cittadino olandese alla guida del mezzo, non sarebbe stato in grado di esibire i documenti richiesti per effettuare quel “particolare” tipo di trasporto e per tale motivazione è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria.
Pertanto, le 20 tartarughe sono state sequestrate e sottoposte a verifica presso gli enti di competenza.
Sono state avviate indagini per individuare altre violazioni della legge in relazione a “traffici illeciti” di animali protetti, a seguito di segnalazione agli uffici territorialmente competenti del Corpo Forestale dello Stato.
Foto: wikipedia.org