Truffa bancomat cash trapping Chivasso, arrestati due romeni. Cos’è, come difendersi

Carabinieri-300x220I Carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno arrestato due romeni specializzati nel «cash trapping», la nuova frontiera del furto mediante la manomissione degli sportelli bancomat, postamat e colonnine self service.

 

Si tratta, infatti, dell’inserimento di una striscia di plastica o una forcina metallica  nella fessura da dove escono le banconote o le tessere, trattenendole all’interno. A quel punto, non appena il titolare della carta andava via, i ladri erano pronti a forzare lo sportellino e a recuperare la forcella estraendola con tutte le banconote o la tessera bancomat trattenuta.

 

Due romeni hanno messo a segno una serie di colpi in pochi giorni. L’indagine è scattata da qualche settimana, dopo che negli uffici dei Carabinieri sono state presentate decine di denunce. La coppia è stata arrestata in flagranza dopo l’ennesimo colpo. I due romeni, di 23 e 30 anni,   sono sospettati  di far parte di un’organizzazione criminale con ramificazioni su tutto il territorio nazionale.

 

Hanno inserito una forcina metallica nella fessura dello sportello ATM dell’ufficio postale di Castelrosso e hanno atteso l’arrivo della prima vittima che ha inserito la tessera postamat. Il cliente non è riuscito a prelevare il denaro e si è allontanato per chiamare il 112 dei Carabinieri e segnalare l’anomalia. Nel frattempo sono arrivati i due maghi del cash trapping che hanno estratto la forcina e hanno incassato  600 euro rimasti intrappolati. A questo punto sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato i due romeni.

 

Di seguito alcuni piccoli ma, utili consigli, da applicare prima di utilizzare uno sportello bancomat:
– controllare attentamente la fessura di fuoriuscita delle banconote, verificando che all’interno non ci siano oggetti ad ostruirla
– preferire, possibilmente, bancomat dotati di cassetto ad apertura automatizzata per l’erogazione del contante
– in caso di necessità, chiamare subito Carabinieri o Polizia

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Bancomat esploso San Raffaele Cimena Torino, bottino di 60mila euro

Bancomat esploso Moncalieri, colpo fallito per un “fatidico” imprevisto

Tentata manomissione bancomat Beinasco Torino, arrestato romeno

(m.ram.)