Truffa con timbri falsi Nichelino, denunciato geometra

municipaleAl termine di una complessa indagine il Nucleo Polizia Giudiziaria del Comando Polizia Municipale di Nichelino è giunto alla denuncia di un professionista nichelinese per truffa e utilizzo di timbri del Comune contraffatti.

Tutto è partito da una segnalazione dell’Ufficio Edilizia cui due cittadini si erano rivolti per avere notizie rispetto all’esito di una pratica edilizia per la sanatoria di un abuso edilizio e per ottenere l’abitabilità della loro mansarda.

La pratica recante il timbro di ricezione del protocollo comunale risultava però inesistente e dopo le opportune verifiche è emerso che non era mai stata presentata, in quanto il timbro comunale era oggetto di abile e precisa contraffazione.

Il falso così ottenuto è servito al geometra per far credere ai clienti di aver scrupolosamente presentato l’istanza e per farsi pagare la parcella di ben 1000 Euro.

Trascorso però inutilmente il tempo, gli stessi, non avendo più avuto notizie della loro pratica hanno iniziato ad insospettirsi. Il professionista avrebbe cercato per qualche tempo di nascondere la cosa accampando scuse di natura burocratica, ma ovviamente i clienti non hanno avuto soddisfazione. Per portare a termine la loro pratica hanno dovuto revocare l’incarico al professionista e affidarsi ad alto tecnico che è in seguito riuscito a istruire nuovamente la pratica e giungere faticosamente alla conclusione del procedimento e a scoprire le motivazioni di tanto ritardo.

Ma intanto i coniugi hanno subito un danno ingente impiegando oltre tre anni per venire a capo della loro questione e soprattutto vedendosi indebitamente sottratti dei soldi per una prestazione mai eseguita che ovviamente il geometra, nonostante i numerosi solleciti non ha mai restituito.

Così il professionista, che nel corso delle indagini è risultato non nuovo a questo tipo di raggiri in quanto già indagato per episodi analoghi compiuti nel Comune di Moncalieri, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Torino e dovrà rispondere dei reati di truffa e utilizzo di sigilli pubblici contraffatti.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Bancomat esploso San Raffaele Cimena Torino, bottino di 60mila euro

Bancomat esploso Moncalieri, colpo fallito per un “fatidico” imprevisto

Tentata manomissione bancomat Beinasco Torino, arrestato romeno

Massimiliano Rambaldi