Truffe Torino, prometteva posti di lavoro in Regione e ripuliva i disoccupati

Carabinieri-300x199Prometteva un futuro migliore o semplicemente un futuro normale: un lavoro a tempo indeterminato. Ma si trattava di un’illusione realizzata dal mago delle truffe. Un imbroglione professionista che ha messo in scena la “truffa lavoro che non c’è”. Adescava le sue vittime al bar e poi le incantava con false promesse e con amicizie “molto importanti” in grado di dare una svolta alle loro vite.

 

Si sarebbe spacciato per un amico di un funzionario della Regione Piemonte e ha fatto credere a due disoccupati torinesi, di 27 e 37 anni, che avrebbe potuto ”raccomandarli” per farli assumere a tempo indeterminato in Regione. L’uomo,  50 anni di Torino, è stato arrestato per truffa dai Carabinieri della Stazione Torino Po Vanchiglia.

 

Le manette sono scattate dopo che i due disoccupati si sono rivolti ai militari raccontando di aver conosciuto l’uomo in un bar, che aveva promesso loro l’ingresso in Regione. Avrebbero pagato 530 euro a testa per le “questioni burocratiche” e per “oliare gli ingranaggi” tra Torino e la capitale, al fine di inserire i loro nomi in un sistema informatico delle assunzioni. Dopo diversi incontri, i due ragazzi e amici tra di loro, hanno capito di essere stati truffati e hanno organizzato insieme ai Carabinieri un nuovo incontro con l’uomo durante il quale i militari lo hanno arrestato subito dopo aver ricevuto il denaro. Le indagini proseguono per accertare se l’uomo sia responsabile di altre truffe simili. Nel mese di ottobre del 2012, si era spacciato per ispettore, in grado di garantire un posto di polizia a un disoccupato.

 

Il truffatore era stato arrestato dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza di Torino con le accuse di truffa, millantato credito, sostituzione di persona e usurpazione di titolo.  Le truffe realizzate dall’uomo potrebbero essere decine.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffa alpeggi Piemonte, denunciate sette persone

Truffa dello specchietto Candiolo, quattro casi in meno di un mese

Tentata truffa Cantalupa, arrestati due finti operatori delle Poste

Anziani truffati Torino, arrestata banda specializzata

Massimiliano Rambaldi