Uomo aggredito dopo incidente stradale via Santhià Torino, picchiati anche gli agenti della Polizia

I poliziotti sono subito intervenuti fermando il 34enne in evidente stato di agitazione.

PoliziaErano appena trascorse le 21.00, quando un uomo, intento a trovare parcheggio in via Santhià, è stato tamponato violentemente da un veicolo che sopraggiungeva.
Secondo quanto spiegato, il soggetto sarebbe subito sceso dall’autovettura chiedendo all’uomo che era a bordo della Fiat Punto che lo aveva tamponato se avesse bisogno di aiuto.
In base a quanto appurato, il cittadino italiano di 34 anni non avendo bisogno di supporto si sarebbe mostrato disponibile a cercare un accordo per la riparazione dei veicoli, ma, quando l’individuo coinvolto nel sinistro si sarebbe messo al telefono per contattare la moglie e metterla al corrente del fatto, pensando che stesse contattando le Forze dell’Ordine dava in escandescenza.
L’uomo avrebbe, stando a quanto spiegato dalla Polizia, colpito con testate e pugni il malcapitato. Gli agenti della Squadra Volante, giunti immediatamente sul posto, contattati da un passante, avrebbero notato un soggetto che ne inseguiva un altro. I poliziotti sono subito intervenuti fermando il 34enne in evidente stato di agitazione.
L’uomo è stato arrestato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, in quanto nel tentativo di frenare la sua ira, gli agenti sarebbero stati colpiti più volte al petto e agli arti. Il soggetto è stato denunciato per i reati di violenza o minacce a P.U., lesioni personali, oltraggio a P.U. , rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale e danneggiamento.
L’uomo si sarebbe poi rifiutato di sottoporsi all’accertamento con etilometro, disposto da personale della Polizia Municipale, e pertanto denunciato da quest’ultimi per il reato di cui all’art. 186 comma 7 del C.d.s.
Foto: wikipedia.org