Uomo con infarto salvato da Polizia Stradale via Trino Vercelli

Il tempestivo intervento degli agenti della Polizia Stradale ha salvato un uomo di nazionalità olande colpito da infarto a Vercelli

poliziaVerso le ore 10,30 della mattinata di lunedì 18 settembre gli agenti della Polizia di Stato di Vercelli durante una perlustrazione della nuova area industriale, dove sono soliti sostare autotrasportatori in attesa dello sblocco della circolazione dei mezzi pesanti, imposta dal codice della strada nei fine settimana, notavano, in una via isolata posta tra Via Trino e Via Cesare Pavese, un complesso veicolare con targa olandese, trasportante liquidi pericolosi, in sosta sul lato sinistro della strada e con una portiera aperta.
Secondo quanto spiegato, gli agenti della Polizia Stradale immediatamente si avvicinavano alla cabina di guida e qui avevano modo di scorgere un uomo, a torso nudo, avvolto da un insolito pallore che, quasi privo di sensi, stringendosi il petto con una mano, chiedeva aiuto.
In base a quanto appurato, nella circostanza l’uomo ormai stremato, cercava di comunicare, via telefono, al 118 il suo stato di malessere senza però riuscirci in quanto, oltre ad esprimersi unicamente in lingua olandese, per via del dolore non si esprimeva con fonemi chiari e comprensibili.
Immediatamente, gli agenti della Polizia Stradale intervenivano ponendolo in sicurezza nell’auto di servizio e considerato che lo stesso stava perdendo i sensi avviava, in emergenza, il trasporto dello stesso verso il pronto soccorso di Vercelli.
A metà strada la Polizia Stradale riusciva ad intercettare l’autoambulanza e a trasferire in essa l’uomo che, una volta stabilizzato veniva scortato presso l’Ospedale Sant’Andrea dove si apprendeva, dal personale sanitario, che la persona era stata colpita da un infarto; pertanto, in codice rosso, veniva ricoverato d’urgenza alla locale unità coronarica di terapia intensiva.
Martedì 19 settembre, contattata l’azienda olandese si provvedeva alla riconsegna del complesso veicolare, precedentemente recuperato e messo in sicurezza e si è apprendeva che la persona soccorsa, sebbene ancora in terapia intensiva, aveva ripreso i sensi ed era ormai fuori pericolo.