Vendita case occupate dai centri sociali Torino, la sala rossa mette all’asta le case occupate dagli antagonisti

La maggioranza del Sindaco Fassino ha perso la compattezza, che la contraddistingueva da inizio legislatura, su di un tema che rischia di incendiare il clima cittadino sul fronte antagonista: mettere all’asta le case occupate dai centri sociali.

.

E’ stata infatti approvata una mozione presentata dai consiglieri Maurizio Marrone (Fratelli d’Italia) e Giuseppe Sbriglio (Idv) che impegna la giunta a “valutare la possibilità di vendere gli immobili di proprietà del Comune, occupati da antagonisti delinquenti, con l’impegno di utilizzarne il ricavato per risanare il welfare; ovvero di prevedere progetti di cambio destinazione d’uso degli immobili stessi, qualora gli occupanti accettassero di collaborare con l’amministrazione mettendosi in regola”.

 .

Tale mozione ha raccolto i voti favorevoli dell’opposizione e di una parte dei Moderati (formazione di centro sinistra parte integrante della maggioranza che sostiene il Sindaco Fassino). E’ stata approvata  grazie all’astensione di tre Consiglieri PD (Giuseppe La Ganga, Andrea  Araldi e Gioacchino Cuntrò) e di due Moderati (Giovanni Maria Ferraris e Piera Levi-Montalcini), mentre Chiara Appendino del M5S ha votato contro.

.

Risultato finale: 15 voti favorevoli, 14 contrari e 5 astenuti.

 

Soddisfatto dell’andamento delle votazione è soprattutto il Consigliere Marrone: “Finalmente si dovrà distinguere tra le occupazioni abitative di famiglie bisognose senza casa e desiderose di mettersi in regola, e i delinquenti che usano gli immobili comunali come covi di violenza politica”.

.

I prossimi giorni diranno se la maggioranza di sinistra si ricompatterà in soccorso dei Centri Sociali: se tale mozione rimarrà solo una simbolica provocazione (riuscita) dell’opposizione di destra, o se la Giunta del Sindaco Fassino si muoverà concretamente nella direzione indicata dal voto.

.

In questo ultimo caso, si attende una risposta da parte dei centri sociali.

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Utilizzo multe polizia municipale Torino, ecco dove verranno impiegati i proventi delle contravvenzioni

Convegno “Prima l’Italia” Torino 30 novembre – 1 dicembre 2013, associazioni giovanili a confronto, per far ripartire il Paese

Vendita GTT Torino, i dati dell’offerta

Alberto Aldami

Foto: wikipedia.org