Verde Pubblico Almese, attività di monitoraggio in piazza della Fiera, i risultati

Lo scorso novembre sono state svolte delle attività di monitoraggio su alcuni esemplari di platano presenti in piazza della Fiera ad Almese

Lo scorso novembre sono state svolte delle attività di monitoraggio su alcuni esemplari di platano presenti in piazza della Fiera ad Almese. L’incarico è stato affidato dal Comune di Almese alla Società Cooperativa PQ2011 di Bussoleno con l’obiettivo di verificare se vi fossero fattori predisponenti l’aumento di probabilità di cedimento degli alberi e per valutare la necessità di interventi manutentivi straordinari.
Sono state svolte n. 3 prove a trazione controllata (pulling test) su altrettanti platani di notevoli dimensioni e particolare pregio, che presentano problematiche di stabilità dovute alla degradazione del legno, attualmente in corso. L’indagine è stata svolta secondo la metodologia S.I.M. (Static Integrated Method), applicando una sollecitazione indotta artificialmente, che simula il carico generato da un teorico episodio ventoso, e valutando, tramite dei sensori posti su diverse parti della pianta, la reazione dell’albero a tale forza.
Tutte le piante esaminate presentano un’altra importante caratteristica comune per quanto concerne la morfologia della chioma: la struttura non si presenta naturaliforme, ovvero le branche che si diramano dalla corona hanno diametri molto inferiori rispetto a quello del fusto. In considerazione di tale conformazione, per tutte le prove a trazione sono stati posizionati sensori anche sulla chioma, al fine di valutare l’ammontare del carico che le branche possono sopportare prima di subire danneggiamenti.
Tutti gli esemplari esaminati presentano degradazioni/cavità interne al colletto, variamente estese. Le sollecitazioni indotte dalle prove a trazione hanno avuto un ridotto effetto nella parte basale, in quanto la maggior parte del carico è assorbito dalle branche sotto forma di deformazione delle fibre. Secondo i risultati ottenuti dalle prove non risultano necessari interventi di messa in sicurezza.
In base alle informazioni disponibili, i tre esemplari sono stati inseriti in classe C, con la prescrizione di un controllo strumentale che si svolgerà presumibilmente a fine anno 2020. Coloro interessati ad approfondire la conoscenza tecnica delle metodologie usate e i report dei test può rivolgersi all’Ufficio Ambiente del Comune di Almese.
“Siamo molto contenti e soddisfatti dei risultati ottenuti dalle indagini – afferma l’Assessore all’Ambiente del Comune di Almese, Marco Simioli -. Fortunatamente possiamo continuare a godere della presenza dei nostri ‘amici’ platani, tanto cari alla comunità, in totale sicurezza.
Si ricorda che le indagini sono iniziate nel 2008 con un primo controllo di alcuni esemplari presenti nei pressi di piazza Martiri della Libertà, per poi arrivare man mano ad interessare quasi la totalità del verde comunale. I risultati di tutte le indagini sono stati via via censiti al fine di avere la situazione perfettamente sotto controllo. Tramite le competenze e l’esperienza dei tecnici della Società Cooperativa PQ2011, l’Amministrazione Comunale ha voluto così effettuare delle nuove prove di approfondimento, soprattutto per scongiurare che agenti atmosferici importanti potessero rendere pericolosa l’esistenza degli esemplari di piazza della Fiera, data soprattutto la prossimità delle scuole.”
Notizie: Ufficio Stampa Comune di Almese
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here