Vigilessa diffamata su Facebook Carmagnola, cinque denunce

Il Comando dei Vigili ha voluto dare un segnale ben preciso: l'uso dei social va fatto con criterio perché si impiega poco per infangare la credibilità delle altre persone

Cinque persone sono state convocate al comando della Polizia locale di Carmagnola e poi denunciate per diffamazione, per aver insultato gli agenti della Polizia municipale e infangato il loro operato.
Secondo quanto spiegato, a scatenare il giro di vite è stato un post di circa un mese fa su Facebook, dove una donna avrebbe puntato il dito contro un’agente, “rea” di essersi presentata all’ASL per alcune visite mediche e di essere passata davanti a tutti nonostante fosse in servizio. Il racconto era stato posto in questi termini, scatenando reazioni “indignate”.
Peccato che la verità fosse tutta un’altra: dopo le indagini del caso, si è scoperto che la Vigilessa era di un altro Comune e che era all’ASL proprio per questioni lavorative: a farla passare davanti agli altri utenti in coda era stata l’addetta allo sportello in persona. Così il Comando dei Vigili ha voluto dare un segnale ben preciso: l’uso dei social va fatto con criterio perché si impiega poco per infangare la credibilità delle altre persone. E così tutti coloro che avevano insultato e preso di mira i Vigili i maniera pesante, sono stati denunciati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here