Famiglie allargate, come vivere sotto lo stesso tetto: tra impegni e gestione della casa

Pro e contro da conoscere, per vivere la famiglia allargata come una vera e propria risorsa

La famiglia allargata si riferisce tipicamente a zie, zii, cugini e nonni che vivono nelle vicinanze o nella stessa casa. In realtà non si tratta di una definizione univoca: per fare un esempio concreto, c’è chi considera la famiglia allargata come un nucleo che include i figli nati da partner diversi dell’attuale convivente. Le famiglie allargate sono più diffuse di quanto si possa credere, e possono fornire un senso di comunità e di sostegno che non sempre è disponibile tra i familiari più stretti. Naturalmente possono anche nascere dei conflitti, in caso di disaccordo sulle regole della casa o sulla ripartizione delle risorse.

Cosa significa vivere in una famiglia allargata?

Come detto, la vita in una famiglia allargata è un po’ come una rosa, profumata ma ricca di spine. Vivere a stretto contatto con i parenti presenta alcuni vantaggi, ma può anche comportare delle sfide. Analizziamo i pro e i contro del vivere in una famiglia allargata.

Per prima cosa, le famiglie di questo tipo hanno la possibilità di sviluppare un senso di vicinanza e di supporto molto ampio e stretto. Si crea una vera e propria rete di sostegno, della quale beneficiano soprattutto i più piccoli e i membri anziani, o con varie difficoltà (come quelle economiche). Ci sono comunque anche dei lati negativi. Con l’aumento dei membri della famiglia in casa, aumentano anche le spese, come ad esempio quelle relative ai consumi energetici. A tal proposito, infatti, soprattutto per le famiglie che vivono in grandi città come Roma, Torino, Milano o Napoli, potrebbe rivelarsi utile trovare delle soluzioni per ridurre i consumi e di conseguenza i costi. Si può fare riferimento, ad esempio, ad alcune tariffe ad hoc per luce e gas a Torino, come quelle proposte da Acea, per citare un’opzione. In questo modo si potrà evitare il rischio di un bilancio familiare negativo. Inoltre, come detto, possono emergere dei conflitti e delle difficoltà in termini di ripartizione dei compiti e delle spese da affrontare.

Come trasformare una famiglia allargata in una risorsa

Chi si trova a dover gestire una famiglia allargata o a viverci, deve partire considerandola non come un limite ma come un’opportunità. Infatti, vivere con molti parenti può essere un vantaggio, sia per i bambini che per gli adulti. Naturalmente è di fondamentale importanza mettere sempre le cose in chiaro con tutti i membri della famiglia, suddividendo compiti e spese, e parlando con sincerità in caso di problemi o “spigoli”.

In secondo luogo, si consiglia di cercare di mantenere buoni rapporti con tutti, per non rischiare di creare divisioni all’interno della famiglia. Un rischio che si corre soprattutto quando si vive a contatto con i figli che il partner ha avuto da un rapporto precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here