Film estivi, il tributo al surf da Drift a Point Break

Tempo di estate e di spiagge con il sogno sempre vivo di sbarcare, anche solo per qualche giorno, sulle coste americane per provare una cosa: il surf. Di seguito andiamo a raccontare in tre puntate i film che hanno celebrato questa disciplina e fatto sognare migliaia di giovani:

.

DRIFT CAVALCA L’ONDA (2013) – Il film nasce dal lavoro del regista Morgan O’Neill e Ben Nott, ed è la storia di due fratelli, Andy e Jimmy Kelly, che condividono la passione per le onde e per il surf.

– Dopo essersi trasferiti in uno dei paradisi del surf, Margaret River, perfezionano la tecnica del “cavalcare le onde. Jimmy, nel frattempo diventato un talentuoso surfista, diventa un criminale per pagare i debiti della famiglia.

– Andy allora decide di scommettere sul talento del fratello e i due aprono un’attività, ma nonostante l’eccellente lavoro di Jimmy i due finiscono in un giro di droga rischiando di mandare tutto in pezzi.

– Incoraggiati dall’amico JB i due non mollano e cercano nuove vie per il loro business.

.

POINT BREAK (1991) – Nel 1991 Kathryn Bigelow regala alla storia del surf e del cinema uno dei capolavori più belli.

– La storia parla dell’agente speciale Johnny Utah, Keanu Reeves, chiamato ad investigare con il collega Angelo Pappas sulla banda degli ex presidenti che da tre anni terrorizza la contea di Los Angeles.

– Nella banda spicca la figura di Bodhi, Patrick Swayze, che diventerà una sorta di leader spirituale per Johnny facendogli scoprire la bellezza del surf e quanto la sua vita sia legata alle onde.

– L’agente dell’FBI è per tutto il film diviso tra l’amore per le onde e per la bellissima Tyler ed il suo senso del dovere.

– La caccia, tra colpi di scena e paracadutismo, terminerà sulla spiaggia di Hells Beach in Australia dove Johnny lascia cavalcare la tempesta del millennio a Bodhi facendolo di fatto morire terminando la sua carriera di agente e regalando al pubblico una scena mozzafiatante.

.

IL SILENZIO SUL MARE (1991) – Il film diretto da Takeshi Kitano celebra il surf come speranza attraverso la storia di un ragazzo sordomuto

. – Shigeru, il protagonista, lavora part time come netturbino e fa lunghe e silenziose passeggiate con la sua fidanzata. La sua vita sembra non avere alcuno scopo fino a quando non trova tra i rifiuti una tavola da surf.

– Il giovane decide allora di imparare a surfare dando nuovo slancio alla sua esistenza ed un gestore di un negozio di articoli sportivi decide di aiutarlo iscrivendolo alla gara.

– Il giorno della competizione Shigeru viene squalificato perchè non ha sentito la chiamata per entrare in acqua. Il ragazzo però non si scoraggia e rimonta sulla tavola per migliorarsi. .

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it   – Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it – Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

.

Leggi anche:

Battaglia dell’Assietta 19 luglio 1747, quando l’orgoglio sabaudo fermò i francesi

Blues Brothers, trentacinque anni fa nasceva il mito

Di Redazione

Foto: mymovies.it

.