Intervista a Gabry Ponte, il DJ torinese che ha fatto ballare milioni di giovani in tutto il mondo

Uno dei volti che ha cambiato la musica Dance è sicuramente Gabriele “Gabry” Ponte. Nato il 20 aprile del 1973 nel capoluogo piemontese, è membro del gruppo Eiffel 65, oltre che solista,  ed è il fondatore dell’etichetta Danceandlove. Di seguito l’intervista di CroncaTorino:

 

Ciao Gabry, da dove comincia la tua carriera di DJ?

– Ho iniziato a 18 anni lavorando come dj resident in alcune discoteche della mia città.

 

Come nascono le tue canzoni?

– Una canzone può nascere da un’idea di testo, una frase che ti colpisce, o da un sample di un altro disco, o semplicemente sperimentando davanti al laptop. Cerco di non ricalcare mai lo stesso percorso creativo, perché finirei per seguire i binari dell’abitudine e credo che l’originalità sia un elemento importante del successo di una canzone.

 

Ormai è tantissimo tempo che giri le discoteche italiane, che cosa si prova a stare in console e far divertire tante persone?

– E’ una sensazione molto bella, perché si crea come un legame invisibile tra me e i ragazzi che ballano … io lo percepisco, e credo anche loro. Sono quasi vent’anni che giro i club di tutto il mondo e dopo così tempo ogni tanto viaggiare mi pesa, ma arrivato al momento di salire sul palco… quell’emozione è sempre tale e quale e per qualche ora mi dimentico di tutto il resto!

 

Che cosa pensi delle ultime tendenze che vedono la musica RAP dilagare tra i giovani?

– Beh definire il RAP …”ultima tendenza” mi sembra un po’ limitativo, il RAP è un movimento gigantesco, che dagli anni ’80 in poi ha continuato a schierare tra le sue fila intere generazioni. La stessa figura del DJ nasce dal RAP, come la figura destinata a sostituire la “band” al fianco degli MC e dei cantanti. Recita un famoso verso dei Public Enemy “Run Dmc first said a Dj could be a band” …pensa quanto erano avanti, sono passati 30 anni e oggi sta succedendo!

 

Tu sei torinese, quanto c’è della tua città nella tua musica?

– Mah, indirettamente ogni artista è il risultato dell’ambiente in cui cresce… Dalla città, all’ambiente familiare, ad esempio io anni fa decisi di realizzare una cover in chiave DANCE di “Geordie”, perché mio padre da piccolo mi faceva sempre ascoltare De Andrè.

– Dal punto di vista della musica DANCE Torino è sempre stata una città molto all’avanguardia, e ha dato il via alla nascita di molti movimenti importanti che poi si sono allargati in tutta Italia, quindi sicuramente mi ha influenzato dal punto di vista del sound.

 

Quale sarà la naturale evoluzione della musica da Disco?

– La musica DANCE, è per definizione in continua e frenetica evoluzione, perché è fruìta da un pubblico molto giovane, che cerca continuamente di sfuggire agli stereotipi e di creare nuove mode e nuove tendenze.

– Se io ascolto un pezzo che ho arrangiato un anno fa, oggi penso ..”mmm come suona vecchio” …inoltre la DANCE è un linguaggio musicale universale, è una realtà che è fortemente presente in tutti i paesi del mondo a differenza di altri generi musicali che appartengono a una cultura specifica… quindi risente di contaminazioni sempre diverse e per questo si rinnova in maniera rapida e imprevedibile.

 

– Prossimi concerti? Quando ti rivedremo in città? 

Beh, io passo tuttora parecchio tempo a Torino, dove ha sede la mia etichetta, la DANCEANDLOVE. Per quanto riguarda i live,  ho suonato a Torino per la festa di Halloween 2012 al Pala-Olimpico.

 

– Progetti per il futuro?

Guarda, ci sono due categorie di persone: quelle che amano parlare di quello che faranno (e poi di solito non fanno nulla) , e quelle che fanno e parlano poco. Io preferisco appartenere alla seconda.

– Comunque sono molti i progetti in lavorazione, studio, live, televisione… Sarà un 2013 intenso!!!

 

– E’ la prima intervista di Cronaca Torino: un saluto ai nostri lettori?

Un GRANDE saluto ai lettori di CronacaTorino, grazie Alessandro!

 

Per l’intervista di CronacaTorino a Jeffry JeyCLICCA QUI

Per l’intervista di CronacaTorino a Maurizio Lobina, CLICCA QUI 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Nuovo Album David Bowie, il ‘Duca Bianco’ rompe il silenzio e regala un altro capitolo della sua carriera

L’ex avvocato di John Grisham: l’autore torna con un bestseller assicurato

Al via la seconda stagione della serie Homeland: pronta per stupire

Alessandro Gazzera

Foto da danceandlove.com