Intervista a Robert Kane Dr. Feelgood, l’energia del rock e del blues inglese su CronacaTorino

Robert Kane racconta i suoi Dr. Feelgood tra passato e voglia di scrivere nuove canzoni

Nella musica dei Dr. Feelgood, l’energia del rock e del blues inglese è sempre stato il filo conduttore di tutta la loro storia. Ne parliamo con Robert Kane che, dal 1999, è il cantante della band originaria di Canvey Island e che porta avanti la tradizione del gruppo. Ecco cosa ci ha raccontato:
Buongiorno Robert, grazie per questa intervista. Cominciamo dall’inizio: quando hai deciso che saresti diventato un musicista?

Ciao, la musica è stata sempre amore e fonte di ispirazione sin dalla mia infanzia. Credo che la decisione sia arrivata quando avevo otto anni e ho ascoltato per la prima volta John Lennon cantare “Twist and Shout”. Volevo assolutamente essere capace di farlo anche io!
Da teenager mi sono unito ad un gruppo e da lì sono andato avanti. Ho fatto della musica la mia professione dal 1978, avevo 23 anni.
Dal 1999 sei il cantante dei Dr. Feelgood. Come nacque l’opportunità di unirti alla band?
Prima dei Dr. Feelgood ero in una formazione degli Animals con due dei membri originali della band. Dopo cinque anni stavo cercando qualcosa per cambiare e mi ricordo che fui avvicinato da Kevin Morris nel backstage di un Festival in Sicilia. La band stava cercando un nuovo cantante e mi avevano visto in alcuni concerti. Il momento fu perfetto e quindi mi unii al gruppo. Questo, come hai detto tu, è stato nel 1999.
Sul palco continuate a stupire anche dopo tanti anni che siete insieme. Qual è il segreto della vostra apparente eterna giovinezza?
Beh è sempre importante dare il 100% e quindi mi premuro di mangiare bene ed esercitarmi tanto per essere sempre al massimo!
C’è una canzone che ti piace particolarmente cantare del vostro repertorio?
All Through The City, ma anche Roxette perché posso suonare l’armonica!
Il vostro ultimo album risale al 2006. Pensi che sarà possibile, nel prossimo futuro, vedere del vostro nuovo materiale?
Speravamo di fare qualcosa in questo periodo con i nostri concerti che sono stati cancellati, ma siamo tutti chiusi in casa e quindi adesso è impossibile. Forse però quando questa crisi sarà finita magari…
Il nostro è un giornale italiano e qui avete sempre avuto moltissimi fans. C’è un ricordo particolare legato al nostro Paese?
Il cibo italiano! Il miglior pasto che ho fatto è stato a Roma! Il miglior vino in Sicilia!
Progetti per il futuro della band?
Beh, il futuro è davvero incerto per ognuno di noi… Specialmente, poi, in un momento come questo. Spero e prego che tutto ciò finisca e ci permetta di tornare on the road a suonare e fare musica.
Il tuo messaggio ai fans italiani
So che l’Italia è stata colpita duramente dal Covid-19 e quindi vogliamo mandare tutto il nostro affetto dalla quarantena qui in Inghilterra. Speriamo di poter tornare presto in Italia e di fare ancora rock tutti insieme! (Alessandro Gazzera)
Foto: Horst Petri

Si ringraziano Kevin Morris e Robert Kane per la simpatia e disponibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here