Intervista a Dave Kilminster, l’artista britannico racconta la sua carriera a Cronacatorino

KilminsterGeniale, passionale o più semplicemente unico. Sono queste le definizioni che spesso si danno del chitarrista dei Dave Kilminster e sono tutte a loro modo giuste.

– L’eclettico inglese  ha raccontato a Cronacatorino.it il suo nuovo lavoro dopo la lunga esperienza al fianco di Roger Waters. Un viaggio che parte da  “And the truth will set you free”, ma che finisce scoprendo l’essenza dell’uomo dietro le canzoni.

 

Buongiorno mr Kilminster, cominciamo parlando del suo ultimo album. Perchè il titolo “And the truth will set you free”?

Penso che sia importante il concetto di verità oggi, perchè credo che molta musica oggi sia falsa e messa in piedi da effetti ottenuti con il computer. Io ho voluto dare l’immagine di tre persone chiuse in uno studio a fare musica insieme e a produrre canzoni autentiche.

 

Qual’è la canzone più bella di questo album?

Direi l’ultima, si intitola Stardust e l’ho scritta per mia madre. Purtroppo lei è morta nel gennaio dell’anno scorso e la mia famiglia ha voluto che io mi occupassi della musica per il funerale e ho cercato di dare il più possibile un effetto di pace con quegli arrangiamenti.

Se senti la canzone c’è l’immagine di una persona che le tiene la mano e le dice “Goodbye”.E’ probabilmente una delle più toccanti che ho scritto, ma è sicuramente anche rilassante da sentire.

 

Lei ha lavorato con Roger Waters  nei tour “The Dark Side of the Moon Live” e “The Wall Live”. Su youtube c’è un video dove un fan dei Pink Floyd chiede chi sia il migliore tra lei e Gilmour….

Oh mio Dio (ride)

 

Com’è lavorare con Roger Waters?

Ho suonato con lui per anni e posso dire di essere stato influenzato dal suo modo di suonare nella mia produzione. C’erano incredibili musicisti in quella band e suonare live quelle canzoni è stato fantastico… Posso dire che è stato un bellissimo periodo della mia vita…. Adesso però volevo fare quello che volevo e suonare pezzi miei, ho pubblicato un album, ma non vedo l’ora di registrarne un altro…. Ho tanto materiale….

 

Lei ha collaborato anche con il grande Keith Emerson. Che differenze ha trovato nel modo di lavorare tra Keith e Roger?

Sono due grandissimi. Hanno due approcci molto differenti, suonare con Keith è particolare e non sapevi mai per quanto potevi andare avanti a suonare… C’era un continuo suonare insieme per l’esplorare la musica.

Con Roger invece è stato diverso, il nostro era uno show piuttosto visivo e la parte importante era suonare le canzoni nella maniera più simile alle tracce originali. Gli assoli di chitarra ad esempio erano la parte più importante per il mio lavoro.

 

Il suo assolo in Comfortably Numb è qualcosa di veramente elettrizzante infatti…

Grazie, è una bella responsabilità la parte degli assoli…. Penso che quella parte per molti fans sia davvero importante e io quindi volevo suonarla al meglio per farli divertire

 

Lei ha lavorato con tanti musicisti, ma qual’è stato il momento più bello della sua carriera?

Wow…. Che domanda difficile… Ce ne sono tanti, ma penso il concerto per le vittime dell’uragano Sandy… Quello con una lineup così “ridicola”, ricorda? Rolling Stones, Bon Jovi, Paul McCartney…

Il più bel concerto sulla Terra e con tutti gli occhi del mondo addosso. Io ero un po’ nervoso, ma poi è stato fantastico ed abbiamo avuto la possibilità di aiutare quelle persone così sfortunate con la nostra musica.

 

La vedremo in Italia con il suo album?

Lo spero davvero, ma penso che prima registrerò però un altro album…. Adoro suonare in Italia, l’ultima volta che ho suonato a Torino è stato nel 2011… Fu una grande serata e spero di tornare a suonare in un posti così, ma credo che sarà per l’anno prossimo

 

Proviamo a conoscerla meglio con una delle nostre domande tipiche: Piatto preferito

Devo dire italiano? (ride) Al momento dico Sushi, ma anche il cibo thai e amo ovviamente la cucina italiana. Spesso vado a cena in un ristorante italiano non molto lontano da casa mia

 

Come trascorre il tempo libero?

Tempo libero, tempo libero… Cos’è? (ride) Dunque… Adoro fare fotografie durante le mie passeggiate e adoro stare vicino al mare, ma non ho purtroppo molto tempo libero

 

C’è un musicista con cui le piacerebbe collaborare?

Ottima domanda…. Penso che gli ultimi due album di Steven Wilson siano bellissimi. Mi piacerebbe suonare con lui un giorno, ha una grandissima band ed è un bravissimo musicista.

Tuttavia non è sempre facile dire con chi vorresti collaborare e farlo, adoro suonare con altri musicisti, ma ho sempre tante cose in testa per i miei lavori.

 

Chi ha influenzato maggiormente la sua musica?

Penso di combinare diverse influenze, nell’ultimo album ci sono elementi dei Led Zeppelin, di cui ero fan da bambino, e dei Queen. Probabilmente sono loro quelli che mi hanno influenzato maggiormente nella mia carriera…

 

Un messaggio per i nostri lettori

Wow… Ho suonato in Italia così tante volte e il pubblico è sempre fantastico…. L’Italia è il mio paese preferito e non vedo l’ora di tornare a suonare da voi! Ciao!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Mike Keneally, il musicista racconta una storia cominciata al telefono

Intervista a Ben Knopfler, cuore e passione per la musica e per i Rocket Dolls

Intervista a Tony Levin, il geniale bassista si racconta a Cronacatorino

Intervista a Carmine Appice, il geniale batterista si racconta a CronacaTorino

Alessandro Gazzera

Foto by Jethro wikipedia.org