Intervista a Graham Oliver, una carriera tra musica e Saxon

Graham_Oliver_–_Headbangers_Open_Air_2014_01Graham Oliver è stato uno dei fondatori di una delle leggendarie band inglesi che, a cavallo tra gli anni 70 ed 80, infuocarono le platee di tutto il mondo: i Saxon. Oggi lui e Steve Dawson conservano il nome della band, ma hanno proseguito per una strada diversa da quella di Byford e Quinn.

Abbiamo raggiunto il chitarrista britannico via telefono e in una bellissima chiacchierata ci ha raccontato una carriera fatta di passione, ma anche i progetti per il futuro.

 

Salve mr Oliver è un grande piacere poterla intervistare. Lei è senza dubbio una delle leggende del metal e dell’hard rock

No problem, grazie a te!

 

Oliver-Dawson sono due dei membri storici dei Saxon, ma anche due amici che lavorano insieme e da tanto tempo… Qual’è il segreto per lavorare con questa passione?

Beh abbiamo iniziato nel 1969 a scuola e avevamo il sogno di suonare e poi si è avverato tutto… Noi eravamo semplici musicisti che si sono ispirati ai grandi come Black Sabbath e Deep Purple nei loro primi riff. Ci piaceva la musica, ma ci piaceva soprattutto fare squadra… Non so se ci sia un segreto… Noi continuiamo a fare musica e ci divertiamo davvero molto suonando insieme.

Lo facciamo da tanto tempo e non ci aspettavamo davvero che le nostre canzoni fossero così famose ancora oggi forse… Quindi che posso dirti… Ci piace suonare la musica con la stessa passione di sempre… Soprattutto oggi!

 

Nuovo anno e nuovo album live, ma la domanda che tutti si pongono è: Quando vedremo un nuovo album?

Abbiamo canzoni pronte…. Nella nostra carriera abbiamo sempre continuato a scrivere, ma dobbiamo lavorare da soli e risulta essere troppo caro registrare un altro album in studio. Guardiamo con fiducia al 2016…. Abbiamo fantastici riff e nuove idee che credo saranno grandiose.

 

Vi vedremo in Italia?

Mi piacerebbe davvero… Ma abbiamo il problema del nome e i promoters non sembra vogliano proprio prenderci…. Abbiamo fatto tanti Festival in giro per il mondo e in Italia ci siamo venuti qualche tempo fa con Ronnie James Dio.

E’ un problema, ma anche un vero peccato… Tante band non hanno questi problemi, guarda gli Whitesnake e tutti i loro ex membri… Sono tantissimi e nessuno ha fatto storie per il nome della band! Quando ci sono i festival non c’è un vero e proprio problema, ma poi siamo sempre gli OD Saxon e non i Saxon per chi organizza concerti.

Mio figlio suona con noi alla batteria, ma in passato abbiamo anche avuto Nigel Durham e abbiamo sempre fatto la musica dei Saxon… Il nostro modo di suonare è quello… Cambiano i musicisti, ma noi facciamo quello!!!

Avevamo chiesto al Gods of Metal “Perchè non ci date una chance?” noi saremmo anche venuti gratis!

Il vero problema è che qui però non si parla di musica, ma solo di puro business…. I nostri show sono sempre ottimi e la gente viene a vederci, ma resteremo sempre penalizzati…. Una vera vergogna….

 

Ha citato Ronnie James Dio, come lo descriverebbe?

Un piccolo uomo con una grande voce… Lui era veramente fantastico… Ho avuto la fortuna di conoscerlo la prima volta nel 1980 e siamo diventati amici… Ci siamo incontrati diverse volte negli anni 80 e abbiamo suonato in Italia vicino a Udine. Ha voluto gli OD Saxon per il Killing the Dragon tour in Inghilterra come band di apertura degli show ed è stato davvero grandioso.

Mi chiese di suonare Rainbow in the Dark l’ultima sera per finire il tour…. Un momento fantastico.. Mi manca davvero tanto!

 

Tornando invece a Graham Oliver… Progetti per il futuro?

Suonare in un po’ di Festival durante l’estate e come dicevo voglio un nuovo album… Guarderemo, io e Steve, se la Frontiers o altre case per vedere se siano interessate a registrare il nostro lavoro. Io e Steve, fino ad oggi, abbiamo dovuto fare tutto da soli e con i nostri soldi. Non dovrebbe volerci molto perchè a noi piace suonare live e non fermarsi… Andiamo avanti e suoniamo e vedremo quando l’album uscirà

 

C’è un artista con cui le piacerebbe collaborare?

Uhm… Amo tutti i tipi di chitarra…. In Italia ho lavorato con Luca Poma, Uli Jon Roth e altri musicisti fantastici…. Penso che mi piacerebbe uno show di chitarre…. La tua non è una domanda semplice, ma penso che mi piacerebbe davvero tanto lavorare con John Mayer.

Michael Schenker è un altro grande con cui mi piacerebbe collaborare… Usa la chitarra come se fosse la voce… Io e Steve poi apprezziamo molto i Metallica con cui siamo ancora molto amici oggi.

Voi in Italia devo dire che avete tantissima bella musica e sono rimasto molto sorpreso che non siano emersi cantanti o delle band come in Germania.

 

Tu sei stato anche a Sanremo?

Mi ricordo di quando ci siamo passati nel 1983… Un bellissimo show davvero! C’erano musicisti del calibro di Peter Gabriel, John Denver e gli Scorpions. Ricordo che c’era davvero tanto pubblico e che alla fine abbiamo fatto una bella foto tutti insieme.

 

Una domanda che le avranno posto in molti: Ma è davvero impensabile una reunion dei Saxon? Lei e Steve cosa ne pensate?

Beh questa me l’han fatta spesso questa domanda…. Qualche anno fa ci chiesero di suonare a Londra e fu un vero successo… Io e Steve non avevamo proprio discusso di possibilità future, ma il management di Byff disse no a priori a qualsiasi idea…. Ma chissà in futuro..

Chris Slade di recente è tornato con gli AC/DC e sono sicuro che anche noi, se tornassimo insieme, potremmo suonare bene. Se tu guardi le band che hanno avuto ritorni celebri… Beh è stato sempre un successo… Iron Maiden o Aerosmith sono l’esempio…

 

Il saluto all’Italia Graham

Grazie per questa intervista… Vorrei dire a tutti voi che stiamo cercando di venire a suonare in Italia per portarvi i nostri show…  Ci piacerebbe tornare a Torino, avevamo suonato lì da voi e il pubblico era stato fantastico!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Nick Catanese, il chitarrista italoamericano si racconta a CronacaTorino

Intervista a Henry Padovani, la storia del Secret Police Man raccontata a CronacaTorino

Intervista a Ted Nugent, il geniale chitarrista si racconta a CronacaTorino

Intervista a John Macaluso, la storia di un batterista fuori dal comune

 

Alessandro Gazzera

Foto: wikipedia.org