Intervista a Wayne Kramer, la leggenda del rock si racconta a CronacaTorino

450px-Wayne-kramerNegli anni 70 Detroit venne scossa dall’impeto dal sound dei Motor City 5 di Wayne Kramer. La band è da inserire tra i precursori di generi come punk ed heavy metal, ma soprattutto come fonte di ispirazione per tantissimi musicisti.

– A raccontare una parte di quella storia a Cronacatorino.it è il chitarrista americano Wayne Kramer. Il talentuoso musicista ha ripercorso il suo passato, ma ha voluto raccontare anche il presente ed il futuro della sua musica.

 

Buonasera signor Kramer e grazie per questa intervista. Cominci raccontandoci cosa succede, oggi, nel suo mondo?

Guarda… Sono qui seduto che guardo la tv e penso al workshop della prossima settimana alla prigione di Los Angels. Tutte le settimane lavoro ad un programma con i detenuti che usa la musica come riabilitazione… Scriviamo tante canzoni!

 

Abbiamo letto del suo progetto Jazz, ma come nasce questa passione?

Nasce verso la fine degli anni 60 quando conobbi le note di artisti come Sun Ra, Coltrane, Ayler e Shepp. Nella loro musica trovai l’ispirazione per gli MC5 e questo progetto è stato una sorta di come back.

 

Gli MC5…. Una band che ebbe un impatto dirompente… Quale fu però il vostro miglior momento?

Wow… Beh ce ne sono stati tanti… Dallo scrivere canzoni al registrare e suonare a Detroit… Però forse il vero “best moment” avvenne tornando a Detroit da New York… Eravamo in macchina e una nostra canzone passò alla radio… Una emozione incredibile per tutti noi!

 

Lei è ormai da tantissimi anni un musicista, ma la passione e l’energia sono sempre le stesse. Qual’è il suo segreto?

Vuoi la verità? Di fatto sono ancora uno studente… Ho sempre voluto esserlo per imparare e migliorare lavorando ogni giorno

 

Progetti per il futuro? Vedremo un nuovo album il prossimo anno?

Sì, sto registrando un album e dovrei anche passare in Tour in Europa.

 

E la vedremo in Italia?

Mi piacerebbe davvero venirci… Speriamo ci sia la possibilità

 

Com’è la vita di una leggenda della musica come lei?

Vivo un sogno… Ho un figlio, una bella moglie e tanti amici…. Ho tutto quello che avevevo sempre desiderato

 

Piatto preferito?

Bella domanda…. Mangio tantissimo la frutta

 

Sport preferito?

Pugilato

 

Pugili preferiti?

Alì ovviamente, ma oggi Andrè Ward

 

Tornando alla sfera musicale… C’è un musicista con cui le piacerebbe lavorare?

Ce ne sono tantissimi… Adoro Gregory Porter e il suo modo di cantare….

 

Cosa fa nel tempo libero?

Televisione a parte non ne ho molto…. Mi divido tra la famiglia e il progetto alla prigione

 

Un messaggio ai nostri lettori

Lavatevi sempre i denti…. No scherzi a parte, auguro tutto il meglio possibile ai miei fratelli e sorelle in Italia… Spero davvero di vedervi presto!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Marco Sfogli, l’italiano dietro alla musica di James LaBrie

Intervista a Dave Kilminster, l’artista britannico racconta la sua carriera a Cronacatorino

Intervista a Marco Giovino, l’anima italiana della musica di Robert Plant

Intervista a Julie Murphy, la storia di un’artista indipendente

Alessandro Gazzera

Foto: wikipedia.org