Poinsettia Day 2019, Asproflor invita a festeggiare la “Stella di Natale”

Il 12 dicembre in tutto il mondo verrà celebrato il fiore rosso simbolo delle feste importato dal Messico a metà ‘800

Prevista il 12 dicembre la festa che celebrerà la Poinsettia, o più comunemente “Stella di Natale”, pianta rossa tipicamente associata alle festività e che darà il via alla sua commercializzazione in tutto il mondo.
Si tratta di un giorno importante per sottolineare l’importanza del comparto florovivaistico Italiano: secondo quanto annunciato da Asproflor, sono 25.000 le aziende attive nel settore, con un fatturato in crescita di 2 miliardi e 800 milioni di euro che rappresenta il 5,5 % della PLV agricola superando il comparto del Biologico e con un saldo attivo nell’export per 690 milioni di euro.
Asproflor invita ad acquistare una stella di natale prodotta nelle serre italiane sostenendo cosi’
un comparto produttivo importante. Sono infatti circa 18 milioni le stelle prodotte in Italia alle quali si aggiungono 28 milioni di ciclamini.
Un fiore con una storia che parte da lontano, sia cronologicamente che geograficamente: fu Joel Roberts Poinsett, nel 1828, a scoprire il fiore ed importarlo dal Messico, facendolo arrivare in Europa. Qui, già da metà ‘800, si iniziò a celebrare una festività proprio in onore di questa pianta, che anche in Italia da qualche anno si festeggia il 12 dicembre.
Per un buon mantenimento della stella di natale Asproflor consiglia di conservarla in un luogo caldo e luminoso con irrigazioni moderate in quanto si tratta di una pianta molto sensibile alle basse temperature e ai marciumi radicali. La stella di natale si puo’ utilizzare anche come fiore reciso, avendo cura di prepararla adeguatamente, immergendo cioe’ gli steli appena tagliati in acqua a 60° per circa 5 secondi e successivamente in acqua fredda.
La sua versatilita’ la rende un fiore ideale e di tendenza per la celebrazione di matrimoni invernali.
“Ci auguriamo che almeno 7 milioni di vasi entrino nelle case di quelle famiglie italiane che durante l’anno non hanno ne un fiore e ne una pianta, in segno di augurio e festa.” afferma Renzo Marconi, produttore e Presidente di Asproflor. Un invito a sostenere la produzione e il mercato italiano che offre stelle di natale in moltissime combinazioni di forme e colori con fasce di prezzi che variano da pochi euro a 50- 100 euro in base alla grandezza e dimensione della pianta.
Notizie: Asproflor
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here