Torino città d’arte: le mostre che stanno per chiudersi, da non perdere

Torino è una città che sicuramente merita di essere visitata come città d’arte perché possiede un patrimonio artistico e culturale importante

Diversi monumenti, come le Residenze Reali, rientrano non a caso nel Patrimonio Unesco. Qui tutti sanno esserci uno dei più importanti Musei Egizi del mondo, secondo solamente a quello del Cairo.

Passeggiare per le vie del centro della città vuol dire un po’ trovarsi in una sorta di museo a cielo aperto: gli edifici storici di vari stili ed epoche sono perfettamente equilibrati fra loro e creano un’ambientazione davvero straordinaria e singolare che non si può vedere altrove.

Palazzo Madama, la Mole Antonelliana, il Museo del Cinema ed i numerosi musei e gallerie, però, non sono l’unica cosa interessante di questa city. Intellettualmente vivace, Torino è sempre molto attenta a quello che ha da offrire sotto il punto di vista culturale e artistico ai turisti che vi giungono numerosi ogni giorno. Oltre, quindi, al patrimonio che tutti conosciamo e che fa ormai parte della carta d’identità della città stessa, c’è un continuo alternarsi presso diversi palazzi di una serie di mostre temporanee.

Alcune di queste si chiudono fra poche settimane e quindi chi è interessato a vederle dovrebbe subito prenotare un soggiorno in questa città: per iniziare così la primavera all’insegna della cultura e dell’arte.

Soggiorno a Torino: consigli utili
Anche se Torino è una città grande di fatto i vari punti di interesse principali sono raggiungibili a piedi. Ecco perché alloggiare in una struttura ubicata in posizione strategica vuol dire parcheggiare l’auto e potersene praticamente dimenticare per tutto il soggiorno o comunque, se si arriva con il treno, non doversi preoccupare degli spostamenti.

Se si ha bisogno di un hotel a Torino e si vuole andare sul sicuro è consigliato di scegliere uno di quelli della catena Best Western che da sempre è garanzia di qualità nonostante i prezzi siano sempre piuttosto accessibili. La scelta è ampia in base alla zona e alle proprie personali esigenze. In ogni caso si tratta di norma di hotel in centro o, se più periferici, comunque ben collegati con i mezzi.

Mostre che stanno per concludersi: occasioni da non perdere
Gli amanti della terra dei Faraoni oltre a trovare a Torino uno dei musei più importanti sul tema, possono anche dilettarsi con diverse mostre minori temporanee sempre relative allo stesso. Si tratta di approfondimenti interessanti monotematici che riguardano questa cultura millenaria e straordinaria che è quella egiziana. In chiusura il 29 marzo c’è, ad esempio, la mostra itinerante “Papiro Tour” che, come si evince dal titolo stesso, ha come protagonisti gli antichi papiri. Si tratta di un giro organizzato che porta il visitatore a vedere le varie testimonianze che si trovano nelle principali biblioteche di Torino.

Per gli amanti dell’arte, imperdibile la straordinaria mostra che ha come protagonista lo sguardo al Museo Accorsi Ometto e che termina il prossimo 1 marzo. Si tratta di una serie di opere di Corcos selezionate nell’ampio repertorio per raccontare tutto quanto si può comunicare con gli occhi. Un viaggio nelle pupille femminili su tela, in un realismo incredibile e straordinario. Altrettanto imperdibili e prossime alla chiusura nei primi giorni di marzo sono: la mostra sulla donna guerriera nella cultura giapponese presso il Museo d’Arte Orientale di Torino e quella di Konrad Magi presso i Musei Reali di Torino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here