Torino-Juventus: tutti i numeri del derby della Mole

Il derby della Mole fu la prima partita di calcio trasmessa via radio nel nostro Paese: l'attesa per stasera è alle stelle

Una delle stracittadine più attese e sentite d’Italia sta per tornare. La decima giornata di Serie A metterà infatti in scena il derby della Mole tra Torino e Juventus, due formazioni che storicamente hanno avuto sempre obiettivi diversi in classifica. Raramente i granata hanno avuto la meglio sui bianconeri negli ultimi anni. Dal 2017 ad oggi sono arrivate 7 vittorie della “Vecchia Signora” e per il resto solo pareggi. L’ultimo successo del “Toro” è datato infatti 26 aprile 2015, quando Darmian e Quagliarella risposero alla rete di Pirlo che aveva sbloccato il risultato. Sono passati ben 7 anni da allora e il Torino non ha di certo elevato il suo status in questo frangente, mentre la Juve sembra in flessione.

Il Torino non se la sta passando benissimo e continua a registrare un rendimento altalenante che lo tiene ancora distante dalle zone della classifica che valgono l’accesso alle coppe europee. Dopo la vittoria di misura sul Lecce, i ragazzi di Ivan Juric hanno inanellato parecchie sconfitte di fila che hanno evidentemente guastato la loro posizione in graduatoria. Quest’estate Belotti ha deciso di non rinnovare con i granata scegliendo la Roma e adesso dovrà essere Sanabria a trascinare l’attacco. Nel complesso la rosa del Torino non è paragonabile a quella della Juventus, ma il pallone è rotondo e i tifosi sperano sempre in un’impresa come quella del 2015.

Il blasone dei bianconeri è ben noto. Gli addetti ai lavori non possono non ritenere la Juve favorita per questo derby, anche se gioca fuori casa. Gli addetti ai lavori, così come i semplici appassionati o le quote sui tornei di calcio non possono non tener conto della storia e dell’importanza di un club quando ci si produce in un pronostico. Sebbene la Juve non sia al meglio ed abbia palesato alcune lacune tecniche da quando è iniziata la stagione, viene quindi indicata come la potenziale vincitrice dell’ennesimo derby col Torino.

Effettivamente, le statistiche su questa partita sorridono nettamente ai bianconeri. In quasi 100 anni sono state disputate 181 partite tra le due squadre, contando tutte le competizioni. La Juventus gode di un saldo positivo con 89 successi, mentre 44 sono le vittorie del Torino e 48 i pareggi. La “Vecchia Signora” ha gonfiato la rete in 281 occasioni, i gol del “Toro” sono 191. Considerando solo la Serie A, invece, gli incontri totali sono 154 con 74 vittorie bianconere e 35 granata a fronte di 45 pareggi. In questo caso sono 238 le reti della Juve e 156 quelle del Torino.

Il derby della Mole ha una rilevanza storica anche perché fu la prima partita di calcio trasmessa via radio nel nostro Paese. Nella prima metà del XX secolo Juventus e Torino erano le rappresentanti di estrazioni sociali totalmente contrapposte: da un lato la borghesia, dall’altro la classe operaia. Per questo motivo i tifosi granata vedono in questo match anche un’occasione di riscatto della propria identità territoriale. Lo sapeva bene anche Guglielmo Gabetto, uno dei marcatori più prolifici di sempre nel derby con 12 gol, di cui 7 con la maglia della Juve e 5 con la maglia del “Toro”. Ad oggi il massimo cannoniere del derby della Mole è ancora Giampiero Boniperti, con 14 centri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here