Intervista a Dave Krusen Pearl Jam, il leggendario batterista di “Ten” si racconta a CronacaTorino

2015-July-lrgEra il 1991 ed i Pearl Jam conquistavano il mondo con l’album Ten e la voce di Eddie Vedder. In quel bellissimo pezzo di storia della musica alla voce batterista trovi Dave Krusen. Nato a Tacoma nel 1966 è stato uno dei simboli di quell’epoca e oggi, con lui, abbiamo percorso una carriera fatta dai Pearl Jam e da molto altro.

 

Buongiorno Dave e grazie per questa intervista… E’ un vero piacere poterti parlare

Grazie!

 

Raccontaci…. Quali novità ci sono sul pianeta Dave Krusen?

Ho appena terminato un lavoro con Pete RG a Santa Monica. Si tratta di una nuova registrazione che uscirà il mese prossimo.

 

Hai lavorato con tantissimi artisti e sempre con un grande successo. Qual’è il tuo segreto?

Beh grazie!  Ho avuto la fortuna di lavorare con un sacco di persone di talento. Penso che diverse di queste esperienza siano dovute all’essere nel posto giusto al momento giusto.

Il mio segreto è essere uno che fa il gioco di squadra, una persona gentile e che non lascia mai che il suo ego abbia la meglio. Non prendo mai le occasioni per qualcosa di scontato e faccio sempre del mio meglio.

 

Sei stato il primo batterista dei Pearl Jam. Cos’è rimasto di “Ten” nella tua musica?

Continuo a suonare come in “Ten”. Sono autodidatta per quello che riguarda la batteria, quindi quello che suono è dalla mia anima e non qualcosa che ho imparato da qualcun altro.

 

Eddie Vedder ti definì “Un vero eroe con qualcosa di speciale”. Tu come lo descriveresti?

Davvero?! Eddie Vedder è un ragazzo straordinario. Sono rimasto così colpito dal talento che aveva all’epoca di Ten, ma anche dal suo spirito. Ha una presenza imponente ed è quello che dice. E’ qualcuno che guardo sempre e con cui sono felice di aver lavorato.

 

C’è un artista con cui ti piacerebbe collaborare?

Mi piacerebbe lavorare con Neil Young, Bruce Springsteen, Keith Richards, Tom Petty, Bob Dylan, Eric Clapton, e mi ovviamente con Eddie. C’è una chimica unica e bella tra noi.

 

Qual’è stato il miglior album su cui hai lavorato?

Beh… Senza dubbio Ten!

 

Progetti per il futuro?

Progetti per il futuro … Al momento non ho idee, ma suonerò con la mia cover band B!Tch il più possibile, perché sappiamo come divertirci!

 

Domanda facile: cosa ne pensi dell’Italia?

Io amo l’Italia!

 

Un messaggio per i fan italiani

Italy rule!!!! Ho avuto modo di suonare a Roma nel 1996 con gli Hovercraft. Abbiamo suonato in un concerto con Eddie, che ha cantato con la gente del posto ed è stato uno dei miei momenti preferiti. Non vedo l’ora di tornare….

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Matt Starr Mr.Big, il batterista americano si racconta a CronacaTorino

Intervista a Pat Travers, il musicista canadese si racconta a CronacaTorino

Intervista Jim Peterik, il racconto di una vita con “l’Occhio della Tigre”

Intervista a Steve Lukather Toto: “Vivo per la musica, la mia creatività e la famiglia”

Alessandro Gazzera

Foto: davekrusen.com