Intervista a Marco Minnemann, il geniale batterista tedesco racconta la sua musica

marco_15Geniale, eclettico o più semplicemente unico. Sono queste le definizioni che spesso si danno di un fenomeno musicale come Marco Minnemann. E, a dirla tutta, sono anche limitative. Nato ad Hannover, ma cittadino del mondo, ha raccontato a Cronacatorino.it il suo ultimo album, ma anche l’esperienza con Satriani e i progetti futuri. Un bellissimo viaggio con un grande batterista.

 

Ciao Marco, grazie per questa intervista e complimenti per il recente show a Milano con Joe Satriani… Il pubblico è stato davvero catturato dalle tue abilità

La ringrazio molto, mi rende felice di sentire che l’interazione con il pubblico sembrava funzionare.

 

Parliamo del tuo ultimo album, sei soddisfatto di questo lavoro?

Sono molto fiero di questo ultimo album. Celebration è venuto fuori esattamente come volevo che fosse. Sai, a volte si guarda indietro e ci si ritrova a pensare a quello che hai migliorato o a come si avvicina a quello che suoni oggi. Ma Celebration è venuto fuori in maniera così accurata che l’atmosfera e la struttura sono come le avevo immaginate.

 

Qual è la canzone che ti piace di più?

Difficile da dire. Il mio obiettivo è ovviamente quello di avere tutti i brani di un album che mi piace, altrimenti sarebbero outtakes. Ma penso che Miami è una forte apertura con un sacco di varietà in esso. Quello per esempio ho originariamente previsto per la nostra ultima release Aristocratici, Tres Caballeros, ma dal momento che dispone di un sacco di bit orchestrali che sarebbe difficile da tradurre in trio, ho usato questa canzone per Celebration invece.

 

Ti aspettavi tutte queste recensioni positive? I fan hanno apprezzato molto il tuo album…

Sono sinceramente molto grato per tutte queste recensioni. Di solito non si può davvero avere tutte ottime recensioni, dal momento che tutti avranno un parere, ma spero che il mio lavorare a qualcosa di unico e di autentico preoccupandosi della produzione porterà un messaggio musicale e appassionato a tutti.

 

Ti vedremo in tour con questo album?

Non proprio. Voglio dire, sto vendendo i miei album nei tour con Aristocrats, Steven Wilson e Joe Satriani. Però eseguire i miei album solisti richiederebbe una band enorme. Eseguiamo qualcosa del mio materiale con gli Aristocrats.

 

Come ci si sente ad essere uno dei punti di riferimento di tanti ragazzini che suonano la batteria?

Oh, io davvero penso che questo sia troppo, voglio solo suonare bene e cercare di fare il mio. Se ciò che faccio ispira altre persone, allora questo è qualcosa di grande, ovviamente. Come ho detto prima, è una gioiosa esperienza di interagire con la gente.

 

Hai lavorato con tantissimi musicisti con passione e tanto successo… Qual’è il tuo segreto?

Non ne sono sicuro, ma credo che ci sia qualcosa nella musica che si collega a volte a livello personale. La maggior parte degli artisti che mi piacciono e che ascolto sono anche persone con cui è pazzesco lavorare. E’ molto importante per me essere circondato da persone rispettose ed amichevoli. Se non sono amichevoli, sia a livello personale che sul lavoro, e sento che mi viene mancato di rispetto… Beh esco velocemente da tutto… Ma con molti degli artisti con cui lavoro, siamo diventati grandi amici.

 

Un musicista che vorresti nel tuo prossimo album?

Non saprei, ci sono molte idee lì. Abbiamo visto una ragazza che suona l’arpa e canta pochi mesi fa, il suo nome è Mikaela Davis ed ha fatto un meraviglioso spettacolo. Questo potrebbe essere qualcosa di nuovo e siamo in contatto su una possibile collaborazione di qualche tipo. Forse potrebbe suonare la batteria e io l’arpa, sarebbe una liberazione, eh ?! (ride)
E di recente ho sentito alcuni album della Field Music, Plumb e Measuer sono degli ottimi lavori ad esempio. Oltre a questo, Kate Bush dovrebbe cantare alcuni brani, e Brian May dovrebbe fare alcune tracce di chitarra, che ne dici di questo? (ride)

 

Il tour con Satriani prosegue alla grande e la band suona in maniera pazzesca. Come riuscite a creare questa alchimia perfetta?

Grazie. Penso che da quando abbiamo cominciato a lavorare e a registrare abbiamo creato e costruito una buona chimica e siamo riusciti a calibrarci bene. Sono contento di sentirti dire che questo progetto funziona.

 

Un sogno segreto di Marco?

Beh, ma lo hai già detto tu nella domanda… E’ un segreto (sorride). La maggior parte dei miei sogni preferirei non condividerla comunque, ohhh risposta zoppa, lo so (ride).

 

Ultima domanda: un messaggio ai fan italiani e spiega ai nostri lettori perché dovrebbero ascoltare la musica di un genio come te

Che cosa, genio? Sto solo cercando di divertirmi con quello che faccio. Però grazie mille perchè amate la mia musica. Perché le persone simpatiche d’Italia dovrebbero ascoltare me? Così posso convincerli a cucinare per me un bel piatto pasta con un bel Chianti, un tiramisù e un limoncello. Ciao a tutti e grazie mille perchè ascoltate la mia musica. PS. Mi auguro che il messaggio funzioni!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

Di Redazione

Foto: lazybones.com