Intervista a Thomas Zwijsen, il talentuoso chitarrista si racconta a CronacaTorino.it

livelife2Eclettico, geniale o più semplicemente uno dei chitarristi più talentuosi sulla scena musicale. Sono queste le definizioni che si possono dare di Thomas Zwijsen. E, a dirla tutta, sono anche limitative. Originario di Antwerp, ma cittadino del mondo, ha raccontato a Cronacatorino.it una carriera che lo ha portato a collaborare con diversi grandi musicisti, ma anche di un progetto che passerà proprio da Torino.

 

Buonasera mr. Zwijsen e grazie per questa intervista. Comincia raccontandoci quali sono le novità sul pianeta Zwijsen

Ciao! Avvengono sempre un sacco di cose sul mio pianeta! In questo momento mi trovo in Brasile per alcuni concerti. La prossima settimana, invece, tornerò in Olanda per continuare a scrivere e registrare il mio prossimo album, e, naturalmente, continuerò a suonare in Europa. Sto anche lavorando ad alcune lezioni per la mia scuola di chitarra online chiamata King Of The Strings.

 

Tu hai lavorato con tantissimi musicisti con la stessa passione e con un ottimo successo. Qual’è il tuo segreto?

Probabilmente il segreto è la passione senza limiti! Mi piace molto fare musica e non voglio fare altro. Sul mio album Nylonized ho avuto tantissimi ospiti: Blaze Bayley, Kee Marcello, Derek Sherinian, David Readman, Damian Wilson… Li ho contattati nella maniera più semplice e hanno risposto “presente”! Blaze lo conoscevo già, ma gli altri li ho sentiti tramite i social media, ed erano tutti felici di unirsi al progetto!

 

Parliamo di Blaze Bayley… Come lo descriveresti?

Qualche settimana fa era a casa mia per la composizione di nuovo materiale. E’ un ragazzo molto divertente ed esilarante realtà. Il primo tour che abbiamo fatto insieme (King Of Metal) non si sentiva molto bene ed era piuttosto serio / strano… Ma dopo quella esperienza, soprattutto nel tour acustico in tutto il Brasile e Europa con Anne Bakker, si è rivelato un grande intrattenitore ed un comico nato. Abbiamo percorso parecchi chilometri in bus e Blaze costantemente impegnato a farci divertire. Oltre a questo è anche un ottimo musicista. Comporre con lui è un vero piacere! Musicalmente andiamo veramente molto d’accordo!

 

Progetti per il futuro? Vedremo un nuovo album in questo 2015?

Sì! Non l’ho detto a nessuno ancora, ma attualmente sto lavorando ad un nuovo album! L’album contiene solo le mie composizioni originali e sono molto contento di questo lavoro! La musica è un mix di tutto quello che mi piace: Flamenco, Metal, Jazz, Latin, folk irlandese… Ho trovato alcuni eccellenti musicisti per questo album: come al solito ho Nathanael Taekema alla batteria, ma ho anche aggiunto il violino di Anne Bakker e il violoncello di Rosie Taekema. Mescolare chitarra, violoncello e violino crea un suono molto speciale!

Sto anche preparando il Master Guitar Tour. Questo è un tour che si svolgerà nel mese di ottobre. Sarò in tour in tutta Europa con Ben Woods. E passeremo anche da Torino!

 

C’è un musicista con cui ti piacerebbe lavorare?

Sì.. In realtà ce ne sarebbero molti. L’anno scorso ho quasi avuto la possibilità di lavorare con Bruce Dickinson, ma poi si è ammalato (cancro) purtroppo. Ora sta meglio e spero si potrà ripetere di nuovo questa opportunità! Inoltre mi piacerebbe lavorare con Ian Gillan.

 

Qual’è, secondo te, il miglior album su cui hai lavorato?

Domanda difficile… Mi piace Nylonized, perché alcuni dei miei eroi personali hanno suonato con me(come Derek Sherinian e Kee Marcello), ma io sono più orgoglioso del mio ultimo album, Nylon Maiden II. Credo che gli accordi siano davvero grandi e anche la qualità di registrazione è incredibile.

L’album su cui attualmente sto lavorando sarà ancora meglio, perché contiene brani originali. A mio parere canzoni originali hanno una vena preziosa ed espressiva decisamente diversa. Penso che stia nascendo un nuovo stile con questo ultimo lavoro…. Non so davvero come descriverlo, ma in poche settimane metteremo dei nuovi video su YouTube per dare un’idea!

 

Tornando a Blaze, qual’è stato il momento più bello con lui?

Probabilmente il grande tour acustico che abbiamo fatto in Europa io, Blaze e Anne. Solo noi tre insieme in una piccola auto (Volkswagen Polo) in tutta Europa per 2 mesi!

 

Quali sono stati i chitarristi che hanno maggiormente influenzato la tua musica?

Vicente Amigo, John Williams, Al di Meola, John McLaughlin, Paco de Lucia, Steve Morse, Pedro Javier Gonzalez e ovviamente i Three Amigos degli Iron Maiden: Janick Gers, Dave Murray e Adrian Smith.

 

Diciamo che devi fare un album con un grande chitarrista… Chi sceglieresti e perché

Il miglior chitarrista che abbia mai visto è Vicente Amigo, quindi sarebbe fantastico lavorare con lui un giorno. Non ho mai visto nessuno suonare una chitarra in quella maniera .. D’altra parte, potrebbe essere più intelligente di fare un album con qualcuno che è meno bravo di me (ride)

 

Ultima domanda: Un messaggio ai fans italiani

Prima di tutto la ringrazio molto per il sostegno che ho ricevuto dall’Italia negli ultimi anni. Ogni volta che esce un nuovo album ci sono molti pre-ordini provenienti dal vostro e i fans italiani sono sempre molto gentili nei commenti su Facebook e Youtube

La cosa più importante che vorrei dire a tutti voi è: Ci vediamo ad ottobre!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Matt Starr Mr.Big, il batterista americano si racconta a CronacaTorino

Intervista a Pat Travers, il musicista canadese si racconta a CronacaTorino

Intervista Jim Peterik, il racconto di una vita con “l’Occhio della Tigre”

Intervista a Steve Lukather Toto: “Vivo per la musica, la mia creatività e la famiglia”

Alessandro Gazzera

Foto: thomaszwijsen.com