Convegno ictus 26 e 27 febbraio 2014 Asl Torino, iscrizione, orario, programma, contatti

ictusIl convegno ‘Ictus ischemico percorsi e strategie diagnostico-terapeutiche’ – organizzato dall’Associazione Italiana di Neuroradiologia Diagnostica e Interventistica (AiNR), dalla Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (Siaarti) e patrocinato dall’Asl Torino 2 – avrà luogo mercoledì 26 e giovedì 27 febbraio 2014 al Centro Incontri della Regione in Corso Stati Uniti 23 a Torino. A presentare la giornata i presidenti dell’AiNR, i Dottori Carlo Alberto Castioni, Roberto Cavallo e Giacomo Paolo Vaudano.

 

Il convegno accoglierà celebri personalità nel campo della Neuroradiologia. Due giornate di esperti a confronto sulla patologia che rappresenta la terza causa di mortalità insieme con le malattie cardiovascolari e le neoplasie nei paesi occidentali e la prima causa di invalidità. Ogni anno, infatti, in Italia ci sono circa 200.000 casi di ictus ischemico, di cui l’80% sono nuovi episodi e il 20% recidive. Tale malattia è conosciuta anche con il nome di infarto celebrale, poiché provoca la mancanza di sangue ed ossigeno al cervello.

 

L’iniziativa è stata organizzata in memoria del Dott. Carlo Ravetti, neurologo ed ex primario del reparto di Neurologia all’Ospedale San Giovanni Bosco, prematuramente scomparso lo scorso 15 agosto durante un’escursione sul Monte Rosa. Alle 16:00 di mercoledì 26 febbraio avrà luogo una cerimonia commemorativa aperta a tutti.

 

L’impegno del Dott. Ravetti nella lotta contro questa malattia, è stato raccolto in un video che sarà presentato nel corso del pomeriggio di mercoledì. Magistralmente realizzato dal regista Lorenzo Gambarotta, il video dimostra in dodici minuti come è possibile curare l’ictus sistemico qualora si riesca ad agire subito sul paziente. “Il nemico da battere” affermava infatti il Dott. Ravetti “ è il tempo e l’arma è il gioco di squadra”.

 

Secondo gli specialisti del Giovanni Bosco, sono i minuti che seguono immediatamente l’insorgere dell’infarto celebrale a determinare la gravità delle conseguenze dell’ictus. Il gioco di squadra tra reparti significa integrazione e comunicazione tra i diversi specialisti che, posti di fronte a diverse scelte di intervento, devono saper condividere una decisione rapida basata però su esami diagnostici accurati. Il video di Gambarotta mostra proprio questi cruciali momenti, mettendo in luce lo straordinario lavoro che ogni giorno portano avanti gli specialisti del San Giovanni Bosco.

 

Grazie all’impegno del Dott. Ravetti, l’ospedale torinese può ora contare su una Stroke Unit di II livello – ovvero una squadra specializzata nel trattamento di emergenza dei pazienti colpiti da ictus, in particolare da trombolisi sitemtica – che si occupa ad oggi di ben 152 trattamenti di pazienti in cura. “Negli  anni  grazie  i  nuovi  trattamenti  si  è  riusciti  a  passare  da  un  atteggiamento  fatalista  nei confronti di tale patologia a un atteggiamento interventista anche in Italia ed in Piemonte”, spiega il Dott. Roberto Cavallo, Responsabile della Neurologia del San Giovanni Bosco.

 

“I malati di ictus ischemico ed emorragico sono i nuovi pazienti che bussano alle porte delle nostre Terapie  Intensive” precisa  il  Dott.  Carlo  Alberto  Castioni,  rianimatore  del  San  Giovanni Bosco  e  copresidente  del  congresso  “e  a  loro  sono  dedicati  gli  sforzi  di  tutte  le    figure  specialistiche.  Per  questo  oggi  abbiamo  voluto  riunire attorno allo stesso tavolo nel convegno neurologi  e  intensivistirianimatori  e  neuroradiologineurochirurghi  e  neuroriabilitatori,  per  offrire  una visione  a  360  gradi  della  problematica,  coinvolgendo  anche  i  responsabili  regionali dell’organizzazione dell’emergenza”.

 

Per partecipare al convegno, è necessario iscriversi online al sito www.mitcongressi.it nella sezione “Ictus ischemico percorsi e strategie diagnostico-terapeutiche” e versare la quota prevista.

 

Per scaricare il programma del convegno CLICCA QUI

 

Per informazioni:

– UFFICIO STAMPA ASLTO2

– Pier Carlo Sommo – Silvana Patrito

– Corso Svizzera, 16 – 10149 Torino

– Tel.011.2402683

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Vera Prada

Foto: wikipedia.org