Droga sintetica: Spice drugs, cos’è, effetti e ricerca scientifica

800px-Spice_drugLa droga sintetica o “zombie” nota come Spice è una sorta di nuovo nemico nell’ambito della lotta al consumo di stupefacenti. Un team di ricercatori spagnoli dell’Università Cardenal Herrera ha avuto modo di soccorrere una giovane donna che, a seguito dell’assunzione di Spice, ha avuto una reazione psicotica e manifestato disturbi motori simili a quelli provocati dal morbo di Parkinson.

 

COS’E’ LA SPICE – La cannabis sintetica è un insieme di erbe che danno effetti simili alla Marijuana.

-Attualmente risulta venduta legalmente negli head shop e su internet con i nomi di K2 o Spice.

 

IL CASO – La rivista medica internazionale Psychiatry ha pubblicato il caso, primo nel suo genere. Studi recenti avevano già dimostrato la relazione tra questa sostanza psicoattiva e manifestazioni psicotiche, ma in questo caso clinico l’episodio psicotico risulta associato a disordini del movimento simili alla catatonia, con rigidità di collo, braccia e testa.

– Altro aspetto impressionante, la paziente ha assunto la postura della ‘mantide religiosa’, con sintomi persistenti anche dopo aver interrotto l’uso della droga.

 

LO STUDIO – Prima ad ora, gli episodi di catatonia erano stati descritti solo in studi di laboratorio, su ratti esposti ad alte dosi di Spice.

–  La paziente, una ragazza di 19 anni, a maggio 2012 ha richiesto un trattamento per dipendenza dalla sostanza dopo averla consumata regolarmente per circa un anno.

 

ANALISI ED EFFETTI – Dalle analisi di laboratorio la sostanza consumata risultava contenere i cannabinoidi sintetici JWH-081, JWH-250, JWH-203 e JWH-019.

– La paziente, oltre a episodi psicotici, soffriva di allucinazioni visive, parlava da sola e aveva scoppi di ilarità, soffriva spesso di sintomi dissociativi come depersonalizzazione e derealizzazione. Dopo 2 mesi di astinenza e trattamento farmacologico i sintomi psicotici e i disordini di movimento erano spariti solo parzialmente, mantenendo la postura anomala parecchi mesi dopo la fine della terapia.

 

CONCLUSIONI – Secondo i ricercatori, questo caso clinico è molto significativo nell’ambito della doppia diagnosi, mostrando il legame tra uso di Spice e psicosi catatonica.

 

SCRIVETECI – Se cercate ulteriori consigli per risparmiare sulla spesa dei beni di consumo quotidiani, o desiderate vengano approfondite particolari tematiche economiche, scrivete a  redazione@cronacatorino.it

 Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ognuna delle richieste ricevute, al fine di stare vicino ad ogni cittadino

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Binge Drinking, cos’è, origini, diffusione in Italia, conseguenze sulla salute

Giovani e fumo, i risultati dell’ultima ricerca dell’università Yale

Diabete mellito e benefici del caffé, i risultati di uno studio americano

 

Di Redazione

Fonte: droganews.it