Prevenzione malattie renali Torino, iniziative e visite gratuite 13 – 15 marzo 2013, info e indirizzi

In occasione della Giornata Mondiale del Rene 2013, i medici e gli infermieri della Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale San Giovanni Bosco, diretti dal Dott. Francesco Quarello, portano la prevenzione direttamente nelle scuole, supportando il progetto della Fondazione Italiana Rene ONLUS.

 

PROGETTO SCUOLE – Il 13 e il 15 marzo prenderà il via il progetto scuola organizzato presso l’ITIS Carlo Grassi e il Liceo Scientifico Giordano Bruno, entrambi sono sul territorio della ASLTO2.

Saranno coinvolti circa 300 alunni appartenenti alle classi quinte, cui sarà dedicato un incontro divulgativo e di confronto sulle malattie renali e sul trapianto di rene e uno screening diagnostico per la prevenzione con la valutazione dei nefrologi e degli infermieri del San Giovanni Bosco.

– Per ogni ragazzo, previo consenso (personale o dei genitori, se minorenne) saranno raccolti alcuni dati personali e familiari, saranno misurati i valori di altezza, peso e pressione arteriosa e sarà compiuto un esame delle urine. E’ previsto un successivo colloquio con il medico, in caso di anomalie o su richiesta dei ragazzi.

– “E’ nostra intenzione agire concretamente per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione delle malattie renali e della donazione di organi a scopo di trapianto” Spiega il Dr. Francesco Quarello, Direttore del Dipartimento di Nefrourologia e della S.C. Nefrologia e Dialisi del San Giovanni Bosco.

“Entrando nelle scuole, la giornata mondiale del rene diventa un’occasione per offrire a titolo gratuito una visita, con controllo della pressione arteriosa ed esame delle urine, ai ragazzi in età scolare che, in assenza di sintomi specifici, difficilmente sarebbero avviati a un controllo medico, considerando anche il fatto che l’abolizione del servizio militare obbligatorio ha soppresso la relativa visita medica per quella fascia d’età”.

 

PORTE APERTE IN NEFRALOGIA – Accanto al progetto scuola, il 14 marzo si svolgerà anche una giornata di porte aperte per gli ambulatori della Dialisi del San Giovanni Bosco (4° piano).

– Qui medici, infermieri e volontari della Croce Rossa e del Comitato Piemonte ANED incontreranno i Cittadini, informeranno sulle malattie renali e la loro prevenzione, risponderanno direttamente alle domande, misureranno la pressione ed esamineranno le urine.

 

IL COMMENTO DEL DR. QUARELLO, DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO di NEFROULOGIA e della S.C. NEFROLOGIA E DIALISI DEL SAN GIOVANNI BOSCO – Obesità, diabete e ipertensione, malattie sempre più frequenti della società industrializzata, colpiscono i reni in modo silenzioso, ma progressivo, sino all’insufficienza renale cronica terminale, che ha come unica terapia la dialisi o il trapianto di rene – precisa il Dr. Quarello – Le persone affette da queste malattie sono a più alto rischio di sviluppare una nefropatia e il loro numero è impressionante: 15 milioni gli ipertesi in Italia, pari al 25% della popolazione, 5 milioni i diabetici e 10 milioni gli obesi; il 10% di queste persone è affetto da una malattia renale misconosciuta e ancora potenzialmente curabile.”

– “La terapia più valida è la prevenzione: il primo passo è la misurazione della pressione arteriosa e l’esame delle urine, cui si aggiungono il controllo del valore della creatinina, che permette di valutare con accuratezza la funzione renale, ed eventualmente l’ecografia, che può fornire informazioni utili. La promozione di esami di screening per la diagnosi precoce del danno renale e l’aumento del livello di informazione sono fondamentali per contrastare una patologia dai costi umani ed economici rilevanti, pari al 3% della spesa sanitaria annuale italiana”.

 

INFORMAZIONI – Per ulteriori informazioni:

– Ospedale San Giovanni Bosco

– P.zza Donatore di Sangue, 3 – 10154 TORINO

– tel. 011-24.02.210

– email:  urp@aslto2.it

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Maltrattamenti sulle donne Torino: “Codice Rosa” negli ospedali Maria Vittoria e San Giovanni Bosco; info e contatti per aiuti immediati

Di Redazione