Come scegliere la migliore sigaretta elettronica

Per chi decide di “svapare” non è un’operazione affatto semplice. In molti si affidano al primo prodotto che trovano, senza badare tanto ai dettagli. Eppure non dovrebbe essere così

sigaretta-elettronicaNate per sostituire la classica sigaretta, le cosiddette e-cig si sono affiancate agli storici “pacchetti”, offrendo nuove soluzioni ai fumatori o a chi ha intenzione di cambiare proprio per cercare di smettere.

Prima di scegliere una sigaretta elettronica, il consiglio è quello di informarsi, in modo tale che la selezione sia quanto mai ponderata. Ne esistono, infatti, di molti tipi e forme, con caratteristiche che si adattano a vari tipi di consumatori. In buona sostanza, la sigaretta elettronica vaporizza un liquido aromatico tramite una resistenza alimentata elettricamente da una batteria. Di conseguenza, svapando, si inala un vapore aromatizzato al contrario di quanto avviene per combustione quando si fuma una sigaretta tradizionale.

Per farla breve, almeno per concetto, le e-cig non hanno quelle controindicazioni del tabacco, purché utilizzate in condizioni normali. È noto, infatti, che una volta acquistate, alcuni utilizzatori finali modificano le sigarette elettroniche o il loro utilizzo, andando a quel punto a corrompere il concetto che sta alla base della loro realizzazione. Tra gli altri aspetti positivi, c’è il fatto che la vaporizzazione non ha come effetti indesiderati eventuali cattivi odori e non ingialliscono i denti.

Tra i modelli nati per primi e che hanno avuto rapida diffusione, ci sono quelli usa e getta che somigliano molto nei colori una sigaretta tradizionale. Hanno il filtro colorato, poi la parte bianca che all’altra estremità si colora di rosso mentre si svapa. Questo tipo di prodotti, però non danno una grande esperienza di fumo, oltre ad essere potenzialmente dannose per l’ambiente che ci circonda. Alcune di queste, hanno cartucce sostituibili, che risolvono il problema ambientale, ma non quello relativo all’esperienza di fumo.

Ci sono poi modelli a forma di “penna” e che si sono evoluti così velocemente in modo da ottimizzare le modalità di ricarica dei liquidi o la durata della batteria. In generale, comunque, questo tipo di e-cig si possono suddividere in due categorie: quelle che fanno vapore più freddo e quelle che lo fanno più caldo. Per scoprire quale sia la soluzione migliore alle proprie esigenze, basta leggere le soluzioni proposte da GuideAgliAcquisti.it: potete trovare una guida pratica che propone diverse soluzioni, con tanto di prezzo e link all’acquisto. Si parte dalla migliore e-cig per iniziare, alla sigaretta elettronica che garantisce il miglior rapporto qualità-prezzo, passando per la più economica e la più venduta.