Torino città per tutti? Le problematiche segnalate da una cittadina non vedente

MoleDi seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacatorino.it) da una cittadina non vedente. La cittadina spiega tutti i rischi e le difficoltà che deve affrontare ogni giorno, senza che servizi ed Istituzioni intervengano. Rispetto ai mezzi pubblici, ad esempio, “Prendo la linea 4, dove si teme sempre di essere derubati – spiega. – La voce che annuncia le fermate – aggiunge-  spesso è davvero troppo bassa e, noi che non vediamo, rischiamo ogni giorno di scendere e non ritrovarci alla fermata giusta”.

 

LA PAURA SUI MEZZI – ”Buongiorno, scrivo per sottolineare la difficoltà e insicurezza sulla linea 4, per chi non vede – scrive la cittadina.

– “Sono non vedente e per andare al lavoro e per tornare a casa devo prendere il 4 – aggiunge -, ma assicuro che ogni mattino o pomeriggio io tremo solo all’idea di salire.”

– “Purtroppo ci son tantissimi stranieri e spesso maleducati – prosegue -, spintonano senza considerare o conoscere il simbolo del bastone bianco, si teme sempre di essere derubati mentre si scende, in quanto, approfittando del momento delicato, spingono.”

 

L’ANNUNCIO DELLE FERMATE – “Nessuno poi considera l’importanza del volume degli annunci sonori delle fermate, spesso coperto dalle conversazioni dei passeggeri al telefono.”

– “A queste persone – racconta la cittadina -, io sono costretta a chiedere la cortesia di scostarsi leggermente da me, per permettermi di sentire la voce che annuncia le fermate, poiché spesso è davvero troppo bassa e noi che non vediamo rischiamo ogni giorno di scendere e non ritrovarci alla fermata giusta.”

 

MARCIAPIEDI TRA BUCHE E MALEDUCAZIONE – “Tante, inoltre, le difficoltà di chi non vede e deve camminare sui disastrosi marciapiedi di Torino – prosegue. – E questo non solo per le molteplici buche più o meno grandi, ma anche per i bisogni dei cani non raccolti dai padroni.”

 

IL RISPETTO MANCA E LE ISTITUZIONI SONO ASSENTI – “Manca il rispetto per le persone con disabilità – sostiene la cittadina – e di ciò, purtroppo, ne son testimone.”

– “Solo per fare un ultimo esempio, chiedo da anni un semaforo sonoro per attraversare in autonomia e sicurezza in Corso Giulio Cesare, ma il Comune dice che non ha soldi. Però – spiega,  – sa che se finirò sotto un auto o sotto il tram 4 in Corso Giulio Cesare, sarà lui il colpevole.

– Le Istituzioni non si interessano dei cittadini in difficoltà che pagano le tasse – racconta la cittadina, –  io ho scritto e telefonato per anni anche ai media, ma non ho quasi mai ricevuto delle risposte e pochi danno rilevanza alla problematica semafori sonori per i non vedenti. Oggi – conclude, – senza più buoni taxi siamo costretti a rischiare la vita per recarci al lavoro. E’ davvero giusto?”

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Foto curiosa Torino, lo scatto su un tram zona Mirafiori

Rissa giardini ex GFT corso Vercelli Torino, le foto

Campo nomadi Lungo Stura Lazio Torino, le foto di un lettore: “E’ una discarica, basta!”

Scippi via Borgaro Torino, la rabbia di un residente “Fate qualcosa!”

Di Redazione