A Pila e Bardonecchia il maltempo condiziona le gare del Gran Prix Italia, Franzoso secondo nello slalom della combinata

Programma rivoluzionato dal maltempo nelle gare FIS del Grand Prix Italia a Pila e a Bardonecchia

Programma rivoluzionato dal maltempo nelle gare FIS del Grand Prix Italia a Pila e a Bardonecchia. In Valle d’Aosta tutto fermo e la Combinata Alpina verrà recuperata, si spera, mercoledì 29 gennaio, con lo Slalom abbinato al Super-G. A Bardonecchia invece gli organizzatori sono riusciti a far disputare solo lo Slalom della Combinata e sperano di completare la gara mercoledì 29. In Slalom il miglior tempo lo ha fatto segnare il finanziere della squadra C Giovanni Franzoni, al traguardo in 48”,12/100, con un vantaggio di 38/100 su di un altro finanziere della C, il genovese Matteo Franzoso, che le piste dell’Alta Valsusa le conosce molto bene, essendo cresciuto agonisticamente nello Sci Club Sestriere e nella squadra regionale del Comitato FISI Alpi Occidentali. Terzo ad 89/100 Alessio Bonardi delle Fiamme Oro. Al quarto posto Giacomo Dalmasso (Fiemme Gialle), al quinto Mattia Cason (Carabinieri). Per quanto riguarda gli atleti del Comitato FISI Alpi Occidentali, oltre al secondo posto di Franzoso, da segnalare il quindicesimo di Daniel Allemand (Fiamme Oro) e il trentesimo di Leonardo Rigamonti (Sansicario Cesana), che è il quinto degli Aspiranti. Umberto Avallone (Sestriere) è trentacinquesimo, Ludovico Avidano (Equipe Beaulard) quarantasettesimo assoluto e dodicesimo degli Aspiranti, Alberto Timon (Equipe Beaulard) quarantottesimo, gli altri atleti AOC oltre la cinquantesima posizione.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISI AOC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here